Goletta Verde bacchetta l’Emilia Romagna - Notizie.it
Goletta Verde bacchetta l’Emilia Romagna
Bologna

Goletta Verde bacchetta l’Emilia Romagna

Dopo aver premiato l’Emilia Romagna per le strutture ricettive (vedi Bologna Magazine) Legambiente con la sua Goletta Verde ha rilevato 8 aree fortemente inquinate presso foci di fiumi e torrenti. Secondo i dati elaborati da Legambiente, circa 1 milione i cittadini emiliani non hanno a disposizione un adeguato servizio di depurazione.
Due i punti inquinati nella provincia di Ferrara: la foce del canale navigabile Comacchio, a Porto Garibaldi, e la Bocca del Po di Goro, in corrispondenza del Porto di Gorino.
Nel riminese, la località Santa Giustina, presso uno scarico all’altezza di Via Tonale che confluisce nel Fiume Marecchia, e nel comune di Misano Adriatico, presso il Fiume Conca. E’ risultata fortemente inquinata la Foce del Marano, nel comune di Riccione, che ha riportato livelli batteriologici altissimi.
Nel comune di Ravenna, lo sbocco del Canale Tagliata, in località Zadina, nonostante si trovi in prossimità di una pineta indicata come riserva naturale, lo sbocco del Canale Cupa Nuovo, e fortemente inquinato Lido di Savio.
Nella provincia di Forlì – Cesena, acque inquinato presso la Foce del Rubicone nel Comune di Gatteo a Mare..
Secondo Massimo Serafini, portavoce di Goletta Verde si tratta di “Una situazione molto grave e purtroppo ancora irrisolta per la quale l’Italia corre il serio rischio di incorrere in una procedura d’infrazione da parte dell’Unione Europea, visto il mancato adeguamento alla Direttiva Europea 1991/271/CE che dal 1998, che richiede che le acque reflue prodotte dagli agglomerati urbani con più di 10.000 abitanti che scaricano nelle aree sensibili, vengano adeguatamente raccolte e trattate…

E’ necessario che le istituzioni e gli enti preposti si impegnino immediatamente e individuino come una priorità l’adeguamento delle condotte fognarie e del servizio di depurazione”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*