×

Gonna anche per i maschi: il nuovo progetto delle scuole inglesi

Condividi su Facebook

Alcuni istituti scolastici britannici hanno deciso di aderire al progetto "Educate & Celebrate" facendo indossare la gonna anche agli allievi maschi.

Highgate School, una prestigiosa scuola privata di Londra, sta valutando l’ipotesi di permettere anche agli allievi maschi di poter indossare la gonna. Proprio come le femmine già indossano i pantaloni. Adam Pettitt, preside dell’istituto privato britannico da 20.000 sterline a retta l’anno, ha dichiarato al “Sunday Times” di voler dare ai propri studenti la libertà di esprimere la propria identità sessuale.

Egli sostiene che se i ragazzi saranno più felici indossando la gonna, significherà che è stata fatta la cosa giusta.

Gender fluidity per le uniformi nelle scuole inglesi

Anche in altre scuole inglesi viene permesso ai maschi di indossare la gonna e alle femmine i pantaloni. Solo nel 2015 ottanta istituti scolastici inglesi hanno rimosso ogni riferimento al sesso nei loro codici di abbigliamento. Tra i primi college a introdurre le uniformi neutre c’è anche il Brighton College.

Si tratta di una delle più antiche scuole private britanniche. Classificata come la una fra le migliori scuole d’Inghilterra per risultati accademici, ha rimosso le proprie vetuste regole in fatto di abbigliamento scolastico. L’obiettivo è proprio quello di far sentire a proprio agio gli studenti in conflitto con la proprio identità sessuale. A tale iniziativa ha aderito anchela Allens Croft di Birghingham, che ha presentato questa novità come la “migliore prassi scolastica”.

Gonna anche per i maschi: un piano finanziato dal Governo

Questo programma rientra nei precetti di un piano governativo promosso dalla charity LGBT “Educate & Celebrate”. Un finanziamento di 200.000 sterline del Dipartimento per l’Istruzione è indirizzato a tale progetto. Che si dichiara intenzionato a promuovere la formazione all’uguaglianza e alla diversità. Il portavoce dell’organizzazione ha dichiarato a “The Indipendant” che verrà compiuto ogni sforzo per sostenere i giovani sulle questioni di identità trans.

Si vuole in questo modo garantire che tutti si sentano felici, benvenuti e accettati a scuola.

Esplosione di bambini transgender in Inghilterra

Il sistema sanitario inglese (Nhs) ha reso noto che solo nel 2015 oltre mille minorenni inglesi sono stati sottoposti a terapie per il cosiddetto “disordine di identità di genere”. Tali trattamenti comprendono una consulenza psicologica per la disforia di genere (la volontà di diventare una persona di sesso opposto).

Ma anche il bombardamento ormonale finalizzato poi al futuro cambiamento chirurgico di sesso. Non è dato sapere se in certi casi alcune diagnosi o terapie siano solo una moda o quasi un distintivo d’orgoglio. Quanto è davvero possibile distinguere un bambino con disforia da uno semplicemente confuso?

Assecondare un sentimento

Anche Shiloh Pitt, la bellissima figlia della celebre coppia Angelina Jolie e Brad Pitt, a otto anni ha voluto vestirsi da maschio e farsi chiamare John. “Mia figlia si sente un ragazzo, per questo le abbiamo tagliato i capelli. Ama vestirsi da uomo, vuole essere come i suoi fratelli” ha dichiarato la Jolie. Si tratta quindi di un modo per assecondare il sentimento dei bambini che sentono di appartenere al sesso opposto. Tale comportamento pare essere peraltro consigliato dalla maggior parte dei medici. Assecondare i bambini è però davvero una cura o piuttosto una moda? Non è dato saperlo, ovviamente.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.