×

Goodbye Bulgari…

Bulgari acquistato dal gruppo Lvmh del quale entra a far parte insieme a moltissimi altri marchi di lusso.

default featured image 3 1200x900 768x576

bulgari 300x225
Dopo molte delle più grandi firme made in Italy come Gucci, Ferré, Fendi e Valentino…anche Bulgari passa in mano straniera.

Il colosso francese Lvmh (del quale fanno parte Louis Vuitton, Moet & Chandon e Marc Jacobs) ha acquisito più della metà delle azioni della prestigiosa casa produttrice di gioielli, inglobando il marchio e permettendo alla famiglia Bulgari, tramite un pacchetto azionario relativamente basso, di entrare a far parte del loro capitale.

L’Italia è sempre stata la terra promessa della moda, un’autorità indiscutibile, ma arrivati a questo punto un dubbio ci assale: cosa succederebbe se tutti i nostri baluardi – che ci riempiono d’orgoglio- dovessero inesorabilmente perdere lo stile tipicamente italiano ed imbarbarirsi?

Qualcuno, come lo stilista Santo Versace, ci rassicura affermando che si tratta di investimenti importanti che dimostrano quanto il made in Italy sia apprezzato in tutto il mondo.

Ma i brands nostrani non a perderanno così autonomia? Inevitabilmente dovranno seguire gusti ed esigenze dei paesi a cui fanno capo, rischiando così di perdere del tutto personalità ed originalità.

L’internazionalizzazione dell’ Italian Way of Fashion è forse positiva sotto il punto di vista della visibilità e della pubblicità, ma facciamo attenzione a non perdere per strada tutti i nostri tratti distintivi, lasciando così spazio all’insediamento di mode sempre più standardizzate ed omologate.

Contents.media
Ultima ora