Google X: laboratori segreti dove i progetti diventano realtà - Notizie.it
Google X: laboratori segreti dove i progetti diventano realtà
Curiosità

Google X: laboratori segreti dove i progetti diventano realtà

Google x i laboratori segreti dove le invenzioni sanno di fantascienza
Google x i laboratori segreti dove le invenzioni sanno di fantascienza

Nei Laboratori segreti di Google si studiano soluzioni che potrebbero rivoluzionarci la vita. Il progetto Si chiama Google X ed è nato nel 2010 per sviluppare tecnologie di alto livello.

Gli Intensive Private Innovation Lab sono i laboratori di google chiamati Google x.

All’inizio il progetto è stato avviato in segreto nel 2010, in seguito invece Google ha aperto anche un sito dove racconta tutto ciò che ha in cantiere.

Automobili che si guidano da sole e batteria per smartphone impiantabile nel corpo umano sono solo alcune delle innovazioni in fase di progettazione.

Altre possibili invenzioni sono i polsini per monitorare la salute, lenti a contatto per controllare il diabete, bastoni per anziani che tremano. Infine la realtà supera la fantasia con l’acqua marina trasformata in carburante.

Nel laboratori Google X, si parla anche di ascensori spaziali e teletrasporto. Astro Teller dirige l’attività e a riguardo ha dichiarato che i laboratori lavorano per realizzare “soluzioni che sanno di fantascienza”. In un’intervista quando gli è stato chiesto il perché di questa scelta, lui ha risposto che non si tratta di una vera e propria scelta.

Attraverso questa risposta trapela che tutto è in fase di perenne progettazione, che si pensa in grande per realizzare innovazioni di alta tecnologia.

Invenzioni che spesso superano di gran lunga la fantasia. Teller ha fatto intendere che la scelta è continua, perchè si pensa e si progetta quotidianamente per realizzare cose che possano continuare a stupire.

Nei laboratori Google X, gli esperti sono impegnati al momento nello studio sistemi di intelligenza artificiale neuronale per il riconoscimento visivo e nella computer vision. Questa sarebbe una sorta di visione artificiale per il riconoscimento di alcune caratteristiche di un’immagine per varie finalità di verifica e controllo, ma anche classificazione e selezione degli oggetti.

A Berlino, si trova un laboratorio segreto dove lavorano circa 20 persone fra ingegneri e tecnici programmatori. In questo laboratorio pare si stia lavorando ad un’automobile a guida automatica.

Anche il benessere e la salute non sono esclusi dall’innovazione. Infatti nel laboratorio di salute e benessere si studiano soluzioni hi-tech, che permettano alle persone di mantenere una buona forma fisica. Esperti e medici autorevoli lavorano nella realizzazione di App per l’allenamento e il benessere fisico.

Il laboratorio e-bay non sperimenta soluzioni per l’e-commerce ma lavora per rendere simili i negozi fisici a quelli virtuali.

Ciò avverrebbe con una serie di specchi come schermi touch, che aiutano il compratore nella scelta dei prodotti. Tutto avviene come in un negozio e-commerce. Il touch screen aiuta l’utente a selezionare i colori e tutto quanto necessario. Un dispositivo posto all’interno dei negozi, inoltre registrerebbe tutti i movimenti delle persone.

Il Laboratorio di Amazon invece, si trova a Cambridge. Infatti proprio in Inghilterra, si sta sperimentando Prime air, il drone per la consegna a domicilio. Il commercio on line resta il metodo preferito dalla maggior parte delle persone per acquistare prodotti di ogni genere. Per questo motivo l’innovazione si concentra su come rendere la consegna più celere.

A Copenaghen, nel laboratorio Ikea, sembra che artisti e tecnici realizzino stampanti 3d per la costruzione di alimenti e carne artificiale. Inoltre Vayu, un dispositivo che misura la qualità dell’aria e quando diventa pesante le finestre si aprono automaticamente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche