×

Governo Draghi, il Senato ha dato il via libera al ddl contro l’istigazione all’ autolesionismo

Con 205 voti favorevoli, nessuno contrario e solo due astensioni, il Senato ha approvato il ddl contro l'istigazione all'autolesionismo.

Senato ddl autolesionismo

Con una votazione approvata da quasi tutta la totalità dei componenti del Senato, è stato dato il via libera al disegno di legge che punisce l’istigazione all’autolesionismo, alla violenza e al suicidio. A dare il via al ddl che avrà un successivo passaggio alla Camera, ben 205 voti favorevoli, nessun voto contrario e due soli astenuti.

“I dati forniti dagli auditi in commissione Giustizia sull’istigazione all’autolesionismo sono allarmanti”, sono le parole della vicepresidente della commissione Giustizia pentastellata Lucia Evangelista.

Senato ddl autolesionismo, il 96% dei genitori è all’oscuro del problema

Proprio la senatrice del Movimento 5 Stelle ha fornito alcune statistiche sconcertanti legate al complesso mondo dell’istigazione all’autolesionismo. “Un giovane su quattro, con età compresa tra gli 11 e i 14 anni ha affermato di aver visto intenzionalmente in rete immagini di altri ragazzi che si autoinfliggono ferite e il 60% ha dichiarato di aver condiviso immagini di comportamenti autolesionistici sui social network”, ha spiegato la senatrice.

Un dato se possibile ancora più scioccante è il fatto che “su circa 8000 adolescenti, nella fascia di età che va dagli 11 ai 13 anni, i comportamenti autolesionistici sono stimati al 18%”. Non andrebbe inoltre trascurato il fatto che “il 96% dei genitori è all’oscuro del problema”.

Senato ddl autolesionismo, introdotto nuovo obbligo per social network e piattaforma

La vicepresidente della commissione Giustizia ha informato che in questo nuovo disegno di legge, per i social network verrà introdotto un nuovo obbligo ossia “oscurare, rimuovere o bloccare le immagini e i video che coinvolgono bambini e ragazzi minorenni sui quali sia stata compiuta un’istigazione a commettere atti di violenza o autolesionismo.

Se non lo faranno entro 48 ore, potranno essere costretti da un provvedimento del Garante della Privacy”.

Senato ddl autolesionismo, Rauti (Fdi): “Necessario responsabilizzare gestori piattaforme”

Nel frattempo la Senatrice di Fratelli d’Italia Isabella Rauti ha messo in evidenza come sia importante che i gestori delle piattaforme vengano responsabilizzati a questo tema. “Siamo consapevoli che questo ddl non sia la soluzione, anzi in quello stagno senza regole rappresentato dai social restano enormi criticità e questioni irrisolte.

Ma dinanzi a una sorta di far west che corre sul web è necessario responsabilizzare i gestori delle piattaforme social, inducendoli ad usare i mezzi tecnici per fronteggiare tali rischi e per stroncare sul nascere la diffusione di atteggiamenti emulativi”.

Contents.media
Ultima ora