Governo nipponico intenzionato a riavviare i reattori della centrale d'Ohi - Notizie.it
Governo nipponico intenzionato a riavviare i reattori della centrale d’Ohi
Nucleare

Governo nipponico intenzionato a riavviare i reattori della centrale d’Ohi

I due reattori della centrale d'Ohi

Nonostante il disastro accaduto a Fukushima, il governo giapponese non ha posto fine all’era nucleare ed è più che intenzionato a riavviare i due reattori della centrale di d’Ohi.

Inutile dire che questa scelta ha già avuto degli effetti: molte proteste sono in atto e alcuni cittadini hanno iniziato un vero e proprio sciopero della fame,alla maniera di Gandhi.

Un anziano signore avrebbe detto che la colpa del disastro di Fukushima sarebbe anche sua, perché non ha lottato contro questa generazione del nucleare: vuole che questa sia la sua ultima battaglia e che non ci siano più disastri del genere, altrimenti per il Giappone sarà la fine.

Nonostante le rassicurazioni del governo, ossia che istituirà una commissione per valutare e confermare l’effettiva sicurezza della centrale, anche le amministrazioni locali si oppongono alla riaccensione, come il sindaco di Osaka.

Ormai l’80% della popolazione è contro l’utilizzo del nucleare: adesso vedremo come reagirà il governo giapponese di fronte ad una tale opposizione.

Matteo Salvatori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

camicia
Moda

Come stringere una camicia

di Notizie

Se avete una camicia troppo larga, potrete stringerla con una macchina da cucire oppure lavandola ed asciugandola ad un’elevata temperatura.

LG 43UJ750V 43'' 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Nero LED TV
599 €
699 € -14 %
Compra ora
DeLonghi Edg250.B Jovia+caps S - Nescaffè Dolce Gusto Nero
49.99 €
89.99 € -44 %
Compra ora
Kobo Aura 2nd Edition
119 €
Compra ora
Electrolux MO317GXE Forno incasso microonde L59,2 cm Inox
204.99 €
546.56 € -62 %
Compra ora
Matteo Salvatori 49 Articoli
Nato il 07/05/1991 a Bologna, grande lettore ed appassionato di storia antica e moderna.