×

**Governo: Richetti, 'riformismo vince grazie a Draghi, ma Salvini e Conte remano contro'**

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 23 mag. (Adnkronos) – "I riformisti si stanno affermando grazie alla forza di Draghi perché la maggioranza che sostiene questo governo è davvero una cosa complicata da raccontare…". Matteo Richetti, senatore di Azione, interviene così, interpellato dall'Adnkronos, sulle parole del ministro forzista Renato Brunetta che spiega come il governo sia intenzionato a tirare dritto sulle riforme fino a mettere la fiducia.

Una maggioranza complicata da raccontare in che senso, senatore Richetti? "Siamo tornati alla normalità post pandemia e non perché abbiamo tolto le mascherine, ma perché Salvini torna ad attaccare l'Ue tutti i giorni anche sul tema dell'applicazione delle norme sulla concorrenza. E Conte è in campagna elettorale e sta dicendo le cose opposte a quelle che dice Letta, sebbene entrambi si giurino alleanza perpetua. E poi perché gli alleati di Brunetta continuano a preferire Orban alla Von der Leyen.

I riformisti stanno vincendo perché Draghi tiene il punto fino al punto di mettere la fiducia, cosa che noi sosteniamo convintamente. I riformisti dovrebbero unirsi e non farsi portare a spasso da sovranisti e populisti".

Richetti pensa che nei prossimi mesi potrebbero esserci scomposizioni negli schieramenti? I riformisti di centrodestra e centrosinistra possono unirsi come lei sostiene? "Non lo vedo nei comportamenti. Vedo il Pd non curante delle affermazioni irresponsabili di Conte e della sua contrarietà a quello che loro stessi propongono, come il termovalorizzatore a Roma.

E vedo Forza Italia compattare un fronte, quello del centrodestra, sperando di partecipare ad una potenziale vittoria elettorale".

"Ma è evidente", prosegue Richetti parlando dei riformisti di centrodestra e centrosinistra "che se avessero seriamente intenzione di coltivare il campo riformista lavorerebbero per una legge che superasse un bipolarismo che nei fatti non esiste più".

Lei ritiene che il governo arriverà a scadenza o qualcuno staccherà la spina prima della fine della legislatura? "Io spero che regga.

Far cadere il governo Draghi arrecherebbe un tale danno al Paese che spero che nessuna forza politica sia così scellerata ad andare davanti agli elettori avendo fatto perdere centinaia di miliardi al Paese, opportunità di lavoro e investimenti".

Contents.media
Ultima ora