×

MotoGP, cancellato il gp della Malesia a causa della pandemia

Il gp della Malesia del prossimo 22-24 ottobre è stato cancellato: al suo posto una gara in Italia.

gp malesia cancellato

Il gp della Malesia previsto sul circuito di Sepang dal 22 al 24 ottobre è stato cancellato a causa della pandemia da coronavirus e delle conseguenti restrizioni previste nel paese che avrebbe dovuto ospitare la tappa del Motomondiale. A rendere ufficiale la notizie è una nota congiunta di Fim, Irta e Dorna Sports.

La tappa malese sarà sostituito – nelle stesse date – da una gara che si correrà in Italia, al Misano World Circuit Marco Simoncelli.

Covid, cancellato il gp della Malesia

“Il campionato del mondo MotoGP – si legge nella nota – spera di tornare sulla pista malese nel 2022. Ad ogni modo, Fim, Irta e Dorna Sports possono confermare che il Misano World Circuit Marco Simoncelli ospiterà l’evento, nella stessa data.

Il nome del Gp sarà annunciato a tempo debito. Resta invariata la data del Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini”. 

Cancellato per covid il Gp Malesia: tutto spostato in Italia

La pista romagnola ospiterà dunque quest’anno due Gran Premi del Motomondiale. Una notizia che per quanto collegata ad un nuovo annullamento a causa del covid, permette agli appossionati delle due ruote italiani ed europei di avere una data in più per poter assistere alle corse.

È attesa ora per i prossimi giorni la comunicazione in merito al naming della nuova data in Emilia-Romagna.

Cancellato il gp in Malesia per la pandemia

“Un secondo Gran Premio – riferiscono gli organizzatori – rappresenta l’occasione per ribadire il protagonismo della Riders’ Land e della Motor Valley nel panorama mondiale del motorsport, con tutto ciò che ne consegue a livello di ricaduta economica e di vantaggio mediatico.

Non sottovalutiamo la responsabilità che implica questa nuova organizzazione”. “I Paesi che hanno rinunciato alla MotoGP – hanno aggiunto – soffrono evidentemente degli effetti di una pandemia battibile solo con il vaccino e coi comportamenti, oltre ad un’organizzazione degli eventi che rispetti pienamente gli standard di sicurezza”. “Il 24 ottobre – proseguono gli organizzatori – a questo punto diventerà un’altra grande festa del motorsport e un secondo saluto dalla Riders’ Land a Valentino Rossi, che abbracciamo insieme a Francesca Sofia Novello per l’annunciata gravidanza”.

Contents.media
Ultima ora