GP Spagna: vince Hamilton secondo Bottas, disastro Grosjean - Notizie.it
GP Spagna: vince Hamilton secondo Bottas, disastro Grosjean
Motori

GP Spagna: vince Hamilton secondo Bottas, disastro Grosjean

hamilton

Gara molto tranquilla e senza colpi di scena tranne l'incidente causato da Grosjean alla terza curva del primo giro. Vince Hamilton senza difficoltà.

Il quinto appuntamento con il campionato di Formula 1 si è tenuto in Spagna presso il circuito di Catalunya. 66 saranno i giri che dovranno compiere i piloti per un totale di 307 chilometri. La prima fila è occupata interamente dalle vetture Mercedes. La pole è stata conquistata da Hamilton reduce da una vittoria poco sperata a Baku, Azerbaijan. La seconda fila invece è stata presa da entrambe le Ferrari, Vettel terzo e Raikkonen quarto. Verstappen e Ricciardo rispettivamente quinto e sesto, vediamo se riusciranno a non darsi fastidio come nella gara scorsa.

Cronaca della gara

Buono spunto di Bottas e Vettel che cerca spazio tra le mercedes e si prende la seconda posizione. La safety car entra subito, gravissimo incidente alla terza curva. Grosjean perde aderenza ma al posto di lasciare scivolare la vettura è rientrato in pista facendo strike. Fuori Gasly e Hulkenberg per colpa sua. Non un buon momento per Grosjean. La safety car rientra alla fine del sesto giro, grande ripartenza di Hamilton.

Al giro 13 Lewis ha già accumulato ben 6 secondi su Vettel, la distanza tra i due piloti aumenta di un secondo al giro.

Intanto i nuvoloni neri incominciano a ricoprire dall’alto la pista, probabilità di pioggia è all’80%. Si preparano i meccanici Ferrari per cambio gomme alla vettura di Vettel per evitare undercut da parte di Bottas. Rientra in settima posizione, ma potrebbe subire un undercut al contrario perché ha montato la gomma bianca (media) che ci impiega molto tempo a scaldarsi. Al giro 19 Bottas fa il primo pit stop, staccata al limite per Vettel che si riprende la posizione su Valterri. Iniziano a farsi notare delle gocce di acqua sulla visiera dei piloti. Se dovesse piovere i piloti che non sono ancora rientrati avrebbero una grandissimo vantaggio su chi invece il pit stop lo ha fatto.

Problemi di potenza per il motore di Kimi durante il venticinquesimo giro, rientra i box e si ritira.

Hamilton si ferma al giro 26 che rientra secondo dietro a Verstappen. Dopo 35 giri di gara tutti i piloti hanno effettuato un pit stop. In prima posizione Hamilton che ha 10 secondi di vantaggio su Vettel. Le altre posizioni non hanno subito particolari cambiamenti rispetto alla partenza. Per ora gara molto tranquilla.

Out anche Ocon. Virtual safety car attiva. Vettel ne approfitta per rientrare ai box, giro 42, ma perde due posizioni.

Ancora una volta Verstappen

Verstappen come ci ha abituati in questa stagione ha rotto parte della sua ala anteriore a seguito di un contatto. Problema al cambio per Vandoorne che si ferma nel corso del quarantasettesimo giro. Hamilton intanto continua a siglare giri veloci. Gara molto solida per il giovanissimo Leclerc che per la maggior parte della gara lotta con Alonso fino a cedergli la posizione.

Si concludono i 66 giri previsti e il primo a tagliare il traguardo è Hamilton. Nessuno è riuscito nemmeno ad avvicinarsi alla sua posizione.

Vettel termina quarto dietro a Verstappen che sebbene abbiamo danneggiato per l’ennesima volta la sua vettura ha condotto una buona gara.

Classifica F1

La testa del mondiale si conferma di Hamilton che comanda con 95 punti totali. Secondo in classifica generale Vettel. Bottas riesce a sorpassare Raikkonen e portarsi sul gradino del podio con 60 punti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*