Grande Fratello: bufera su Baye Dame
Grande Fratello: bufera su Baye Dame
Gossip e TV

Grande Fratello: bufera su Baye Dame

baye dame

Polemiche per il 29enne, che ha puntato una pistola giocattolo verso se stesso e gli altri concorrenti.

La nuova edizione del Grande Fratello è iniziata da pochi giorni eppure, tra litigi in casa e polemiche all’esterno, il GF di quest’anno è già molto movimentato. Uno dei concorrenti più seguiti, nel bene e nel male, è Baye Dame. Proprio il ragazzo è al centro delle polemiche per un gioco di dubbio gusto con una pistola finta.

La ‘danza macabra’

Uno dei ‘compiti’ richiesti agli inquilini maschi della Casa è stato quello di ideare e mettere in scena una coreografia per ‘impressionare’ le concorrenti donne. Baye Dame, senza maglietta, si è lanciato in una sfilata con Sexy boy come sottofondo musicale. Il risultato però pare non sia piaciuto alla produzione per qualche contenuto ‘macabro’ di troppo: Baye ha infatti usato una pistola giocattolo per mimare suicidio e omicidio, puntandosi la finta arma alla tempia e a quella degli altri coinquilini. Il 29enne senza dubbio sa come farsi notare. La scenetta tuttavia non è stata gradita dal pubblico che segue la trasmissione e la reazione sui social non si è fatta attendere.

Le immagini effettivamente possono apparire particolarmente violente, soprattutto in fascia protetta. Ecco alcuni commenti: “Chiamatemi moralista ma non mi è piaciuto il gesto di Baye con la pistola”, “Vergogna! E’ proprio il momento di scherzare su certe cose?”

Un tormentone

Baye Dame è uno degli inquilini più seguiti dal pubblico. Ogni sua azione è molta commentata dagli appassionati del Grande Fratello. D’altra parte, il giovane romano è sempre pronto a fornire nuovi argomenti di discussione. Baye ad esempio ha già avuto un acceso diverbio, che ha rischiato di degenerare in rissa, con Simone Coccia. Coccia ha definito un’altra concorrente ‘gatta morta’ e l’appellativo non è piaciuto al 29enne romano che lo ha accusato di mancanza di rispetto. Simone ha replicato: “Io gioco come mi pare. Le ho detto ‘gatta morta’ perché non l’ho vista partecipe durante il gioco. Lei è maggiorenne, vaccinata e si sa difendere. Se io ho una discussione con qualcuno, credo che questo sia in grado di difendersi.

Lei poteva dirmi ‘Simo, mi ha dato fastidio il termine gatta morta’ e io le avrei detto ‘scusami’. Io l’ho detto finalizzato al gioco”. Baye non è del tutto convinto dalla spiegazione e insiste: “Lei è una mia amica. Se ti avessi sentito dirlo anche a un’altra mia amica, ti avrei detto ‘Simone non si fa’”. Il 29enne ha avuto il tempo di raccontare aneddoti su alcuni personaggi noti che ha conosciuto in passato. Parlando con Matteo Gentili del Muccassassina, un noto locale romano di proprietà anche di Vladimir Luxuria, Baye ha rivelato: “Sai che faceva? Indossava una pelliccia e si sedeva fuori dal locale aspettando che gli animalisti le buttassero della vernice addosso. Quando le feci notare che le pellicce si rovinavano, mi rispose ‘Sai quante pellicce compro per fare questo scherzo?!’. Top, favolosa”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche