×

Gratta e vinci rubato a Napoli, il legale del tabaccaio: “Ci sono dubbi sul suo stato mentale”

L’avvocato del tabaccaio, arrestato dopo aver rubato il gratta e vinci a Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni: il commento del legale.

Gratta e vinci rubato a Napoli

Emergono delle novità in merito alla vicenda del gratta e vinci rubato a Napoli dal tabaccaio Gaetano Scutellaro. A parlare di quanto accaduto è il legale dell’uomo.

Gratta e vinci rubato a Napoli, le parole dell’avvocato

Il tabaccaio ha tentato la fuga dall’Italia, dopo il furto del biglietto vincente da 500mila euro, direzione Tenerife.

La polizia lo ha bloccato in aeroporto e consegnato ai colleghi per i controlli del caso. A suo carico pendono accuse di furto aggravato e tentata estorsione ai danni della cliente che sarebbe la vera vincitrice del concorso grazie al fortunato gratta e vinci. “Sto effettuando dei controlli: in passato è stato assolto dall’autorità giudiziaria in un paio di occasioni perché ritenuto incapace di intendere e di volere“, ha commentato il legale dell’uomo.

Gratta e vinci rubato a Napoli, nuovi dettagli

Il tabaccaio sarebbe quindi fuggito, secondo quanto riportato dalla ricostruzione dell’avvocato di Scutellaro, ma una volta giunta in aeroporto a Fiumicino “si è recato presso gli uffici della polizia. Si tratta di una mossa stupida se l’obiettivo era fuggire dall’Italia”, ha commentato il legale dell’uomo arrestato.

Gratta e vinci rubato a Napoli, la versione dell’avvocato

Proprio per questo, di conseguenza, l’avvocato reputa eccessiva la pericolosità di fuga dell’uomo, a tal punto da ritenere inadeguata la misura di custodia cautelare in carcere.

L’avvocato Strazzullo avrebbe parlato di una modalità di “furto” alquanto grottesca. “Il biglietto vincente è stato consegnato dalla signora nelle mani del mio cliente. Nessuno glielo ha sottratto con destrezza e neppure con la forza. Solo attraverso queste due modalità si sarebbero potuti configurare i reati di furto o rapina” ha concluso il legale.

Dopo la vicenda del gratta e Vinci rubato a Napoli, l’anziana signora vincitrice del montepremi ha deciso di lasciare la casa per paura di ritorsioni.

Ha scelto di recarsi da alcuni parenti lontani, mentre una squadra di avvocati sta cercando di aiutarla a riscuotere la vincita. La storia del furto del gratta e vinci da 500mila euro, da parte di Gaetano Scutellaro, ha attirato l’attenzione di tutti. Le conseguenze per l’anziana signora potrebbero diventare più di un problema vista la cifra in ballo.

Contents.media
Ultima ora