×

Grave incidente stradale, morto chef di 37 anni

I Vigili del Fuoco sono riusciti a estrarre, dalle lamiere dell'auto, il corpo dell'uomo, deceduto dopo il trasporto in ospedale.

incidente

Grave incidente nella notte tra il 7 e l’8 giugno; lo scontro frontale di due automobili nei pressi di Piombino (Livorno) ha provocato la morte di uno dei due autisti.

Tragico incidente stradale nella notte tra giovedì e venerdì 7 e 8 giugno. Due automobili, provenienti da direzioni opposte, si sono tamponate frontalmente. L’urto è stato molto violento. Nell’impatto un uomo di trentasette anni, Alessandro Pipino, originario di Brindisi ma residente in Toscana, è rimasto ferito. Nonostante il trasporto d’urgenza in ospedale, le sue condizioni erano talmente gravi da non essere riuscito a sopravvivere. L’altro conducente ha riportato delle lesioni ed è stato ricoverato presso una struttura sanitaria; non è in pericolo di vita.

La dinamica

L’incidente stradale è avvenuto nei pressi di Piombino, in provincia di Livorno, lungo la strada della Principessa.

Secondo quanto riferito dal sito web News Italiane, il percorso è noto nella zona per la sua scarsa sicurezza. Per quanto la strada sia rettilinea, è scarsamente illuminata; i conducenti inoltre la affrontano spesso a velocità elevata. Sempre il portale afferma che tanti, in passato, hanno chiesto di intervenire per aumentarne la sicurezza. Le circostanze a causa delle quali è avvenuto il grave sinistro sono ora al vaglio delle Forze dell’Ordine. Secondo una prima ricostruzione, la dinamica potrebbe essere la seguente: l’automobile di Alessandro Pipino ha invaso, forse per un colpo di sonno o per una distrazione momentanea, per pochi secondi l’altra carreggiata. La seconda vettura non è riuscita a evitare lo scontro frontale con l’altra macchina.

I soccorsi e la vittima

L’impatto è violento e il veicolo di Alessandro Pipino viene scagliato in un canale.

L’autista rimane intrappolato tra le lamiere dell’auto. I Vigili del Fuoco riescono a liberarlo; il 37enne viene trasportato urgentemente in ospedale ma le sue condizioni sono talmente gravi che non c’è stato nulla da fare. L’autista dell’altro veicolo è rimasto ferito ma non è in pericolo di vita. Il sito web di Brindisi Report scrive che la vittima, di trentasette anni, lavorava come chef in un ristorante della zona. Era conosciuto e apprezzato nei dintorni di Piombino. Alessandro Pipino era sposato e padre di due figli, di sei e un anno. L’uomo stava tornando a casa dal lavoro quando è accaduto il mortale incidente.

Ragazzo muore a Pinerolo

Pochi giorni prima dell’incidente di Piombino, ve n’è stato un altro mortale a Pinerolo (Torino). Un ragazzo di quindici anni, a bordo del suo scooter insieme a un amico, si è scontrato con un’automobile guidata da un uomo di ventotto anni.

Il sinistro è avvenuto tra i comuni di Pinerolo e Rovetto. L’impatto è stato molto forte: il quindicenne è morto, nonostante i tentativi di salvarlo dei soccorritori. Il ragazzo con lui sullo scooter è stato ricoverato in gravi condizioni. Le Forze dell’Ordine stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. Secondo le prime ipotesi, uno dei due conducenti non ha rispettato le indicazioni del semaforo. Inoltre, al momento dello scontro, la fitta pioggia può aver alterato la visibilità e che ha reso viscosa la strada, riferisce Torino Oggi.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche