Grecia, la guida completa alle isole più belle per le vacanze
Grecia, la guida completa alle isole più belle per le vacanze
Viaggi

Grecia, la guida completa alle isole più belle per le vacanze

Grecia

Ecco una pratica guida alle isole più belle di tutta la Grecia: quali luoghi scegliere, cosa fare e cosa vedere isola per isola

La Grecia conta più di mille isole, tutte visitabili. La maggior parte delle isole greche si trova nel Mar Egeo. Creta, Elafonisi e altre isole si trovano invece nel Mar Libico. Le restanti sono quello dello Ionio. Ecco una pratica guida per pianificare una vacanza al mare in Grecia, per trovare quali isole scegliere, cosa fare e cosa vedere una volta giunti a destinazione.

Milos

Milos

Si trova nel Mar Egeo ed è nota come l’Isola dei Colori. Si tratta di una delle più suggestive location delle Cicladi. Conosciuta per la celebre Venere di Milo, l’isola è spettacolare. A chilometri di spiaggia bianchissima si abbina l’azzurro intenso del mare. L’isola è ricca di storia e di musei. Nella zona della città antica ci sono le catacombe di Milo, uno dei più grandi monumenti dell’era paleocristiana. Milos è nota per i suoi paesaggi lunari, che formano giochi sulle rocce di colore rosso, marrone e bianco.

Visitate la spiaggia di Paliochori, dove le acque del mare sono calde per merito delle sorgenti termali sottomarine. Tzigrado è invece la spiaggia più famosa di Milos, con stretti passaggi tra le rocce e i tanti bar della costa. Qui trovate una ampia scelte delle spiagge più belle di Milos.

Santorini

Santorini

Santorini è la più famosa isola delle Cicladi. Qui potrete assistere a spettacolari tramonti e paesaggi incantevoli. A essi si aggiunge la prelibatezza della cucina greca. Tradizione vuole che a Santorini vi sia uno dei più bei tramonti al mondo. Raggiungete Firà, salendo seicento interminabili scalini: casette bianche a strapiombo sull’orlo del cratere, piazze, stradine tortuose e chiesette completano uno sguardo imponente sul mare. Visitate la Pompei dell’Egeo, cioè la città di Akrotiri. Essa è stata riportata alla luce dagli scavi archeologici dopo la violenta eruzione del vulcano. Il villaggio di Ia è un delizioso borgo bianco sul cratere. Non perdete poi la spiaggia rossa, chiamata così perché formata da grandi scogliere di lava rossa che circondano la sabbia nera e il mare azzurro.

Se invece volete rilassarvi lontano dalla folla e dal chiasso, raggiungete la tranquilla isola di Vlihada.

Kos

Kos

Collocata nel Dodecanneso, è l’isola della Grecia che diede i natali a Ippocrate. È la meta ideale per chi desidera coniugare spettacolari scorci, natura e belle spiagge a una movimentata vita notturna. Fate visita all’imponente castello medievale costruito dai cavalieri dell’ordine di San Giovanni. Oppure raggiungete il noto tempio di Asklepieion, edificato in onore del dio della medicina Esculapio. Non perdete poi le sorgenti di acqua calda nel cerchio di pietre a therma beach, per poi assaggiare i domataki, dolci tipici dell’isola preparati con pomodorini e formaggio rosso.

Amorgos

Amorgos

Amorgos è lontana dal caos e è totalmente immersa nella natura incontaminata. Ha oltre cento chilometri di coste selvagge e stupende. Tramonti emozionanti, bellissimi villaggi e molte chiese completano il paesaggio, tra cui il monastero di Hozioviotissa a strapiombo sul mare. Passeggiate nel cuore della città, la Chora, a quattrocento metri dal mare.

Lo spettacolare centro storico è formato da casette bianche e piccole stradine tortuose. Poco distante dal porto di Katapola, sulla collina di Mountolia, visitate poi Minoa, uno dei villaggi più antichi dell’isola, un tempo casa di Minosse. Per gli amanti delle escursioni e del trekking, l’isola è ricca di percorsi suggestivi. Potrete ad esempio camminare fino alla spiaggia di Maltezi tramite un sentiero che attraversa il borgo di Xilocheratidi.

Samotracia

Samotracia

Si tratta della patria dei culti pre ellenici, con la celebre scultura della Nike di Samotracia. L’isola della Grecia si trova a nord dell’Egeo ed è nota per la sua natura davvero selvaggia. Visitate il Santuario dei Grandi Dei, dove si celebrava il culto dei Caribi. Il monte Fengari domina l’isola: è qui che, secondo Omero, Poseidone vide la distruzione di Troia. Raggiungete il piccolo borgo della Chora, tipico villaggio di pescatori. Da lì prendete il percorso a piedi che vi porterà a Paleopolis, dove la vista del monte, delle colline e del mare cristallino vi lascerà senza fiato.

Fate poi un salto alla bellissima spiaggia di Pahia Amnios, una delle poche a non avere i ciottoli. Potrete arrivarci tramite una strada sterrata oppure in barca da Kamariotissa. Imperdibili sull’isola di Samotracia sono infine le cascate che formano piccole piscine di acqua limpida. Qui è possibile fare il bagno e godere della vegetazione tutt’intorno.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche