GRECIA: MARCIA INDIETRO SUL REFERENDUM, PAPANDREOU PROSSIMO ALLE DIMISSIONI? | Notizie.it
GRECIA: MARCIA INDIETRO SUL REFERENDUM, PAPANDREOU PROSSIMO ALLE DIMISSIONI?
Esteri

GRECIA: MARCIA INDIETRO SUL REFERENDUM, PAPANDREOU PROSSIMO ALLE DIMISSIONI?

Tratto da: http://www.piccoliazionisti.it/?p=696

GRECIA: MARCIA INDIETRO SUL REFERENDUM, PAPANDREOU PROSSIMO ALLE DIMISSIONI?

Il capo del partito di opposizione di destra nel parlamento greco, Antoins Samaras, ha chiesto le ”dimissioni” del primo ministro socialista George Papandreou e le elezioni anticipate. ”Ho detto al signor Papandreou – ha affermato Samaras nel suo intervento in Parlamento per il voto di fiducia al Governo – che deve dimettersi in favore di un governo di transizione per arrivare al piu’ presto alle elezioni”.
Ieri alcune fonti governative hanno efettivamente confermato a Reuters che il primo ministro George Papandreou avrebbe accettato di dimettersi e aprire la via a un governo di coalizione, se il suo partito lo appoggerà nel voto di fiducia. E un maggiore consenso politico potrebbe salvaguardare il quadro del piano di salvataggio europeo.

Il G20 ha accolto favorevolmente i segnali provenienti dalla Grecia, dove la convergenza verso un Governo “tecnico” di coalizione porterà ad un sostegno dell’ultimo piano di aiuti al Paese, come ha dichiarato Sarkozy, definendo inoltre “coraggiosa e responsabile” la posizione assunta dal leader dell’opposizione greca.

I Paesi con le economie più sviluppate starebbero inoltre per annunciare un accordo per aumentare la dotazione finanziaria del Fondo Monetario Internazionale attraverso contribuzioni volontarie, secondo quanto ha riferito una fonte vicina ai negoziati in corso al G20 di Cannes.

Il commissario europeo, Olli Rehn, e tre ministri dell’economia, Francois Baroin, Wolfgang Schauble e Giulio Tremonti, si sono riuniti nel pomeriggio per accelerare l’attuazione delle misure di rafforzamento del Fondo salva-stati (Efsf), ha fatto sapere ancora il presidente francese, Nicolas Sarkozy.

“Gli stati che vorranno a partire dall’autunno del 2012 potranno aumentare la loro partecipazione bilaterale alla dotazione del Fondo Monetario Internazionale” ha spiegato la fonte, citando un paragrafo della dichiarazione congiunta che sarà diffusa al termine dei lavori del vertice. L’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie è possibile, necessaria e morale, ha poi continuato Sarkozy, spiegando che Brasile e Argentina non si oppongono a una misura del genere. “Sono convinto che la tassa sia tecnicamente possibile, finanziariamente indispensabile e moralmente ineccepibile” anche se “alcuni Paesi sono fortemente contrari”. Tra di essi, come ormai noto, gli USA.

FONTI: ASCA / REUTERS / MILANO FINANZA
RIELABORAZIONE: oflorenz

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Lux Rigenerata
129 €
325 € -60 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Burberry Cofanetto Regalo Profumo Burberry Weekend For Men + All Over Shampoo
39.5 €
Compra ora
Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
43 €
86 € -50 %
Compra ora