×

Green pass, Antonella Viola a Otto e Mezzo: “Si abbia il coraggio di chiamarlo obbligo vaccinale”

Antonella Viola analizza diverse questioni legate al Covid-19: si va dal green pass esteso alla terza dose. Non mancano le polemiche.

Antonella Viola

L’immunologa Antonella Viola ha parlato durante la trasmissione “Otto e Mezzo” in onda su La7. L’esperta si è soffermata sulla questione del green pass, commentando anche la possibile terza dose di vaccino contro il Covid-19

Green pass e terza dose di vaccino, il commento di Antonella Viola

L’esperta ha analizzato della scelta di somministrare la terza dose a tutta la popolazione, esprimendo comunque più di qualche perplessità in merito. “Sono scettica sul somministrare una terza dose in maniera generalizzata. Sulla base dei dati che abbiamo, non credo serva a tutti una terza dose. Bisogna fare attenzione a chi dobbiamo vaccinare: servirebbe a chi non è riuscito a sviluppare gli anticorpi“, commenta Antonella Viola.

Green pass e terza dose di vaccino, Antonella Viola parla del cosiddetto obbligo vaccinale

La dottoressa non è così convinta sulla terza dose generalizzata a tutti, così come sul nome green pass. “Si abbia il coraggio di chiamarlo obbligo vaccinale“, ha dichiarato l’esperta durante la trasmissione in onda su La7

Green pass e terza dose di vaccino, Antonella Viola parla del cosiddetto obbligo vaccinale

L’idea del green pass sempre più esteso è motivo di scontro, così come la questione della terza dose di vaccino per tutti.

Non mi piace l’idea di far passare nella popolazione il concetto che avremo tutti bisogno di una terza dose, questo genera panico. Sulla base dei dati che abbiamo ora, non serve una terza dose per tutti. Facciamo attenzione a guardare i fatti“, commenta l’immunologa Antonella Viola

Contents.media
Ultima ora