×

Green pass, domani il Cdm: tutte le misure allo studio per lavoro e scuola

Il 5 gennaio il governo torna a riunirsi per decidere le nuove misure che riguardano il lavoro e la scuola. L'ipotesi è l'estensione del Green Pass.

Speranza Draghi

Il 5 gennaio il governo torna a riunirsi per decidere le nuove misure che riguardano il lavoro e la scuola. L’ipotesi è l’estensione del Super Green Pass.

Green pass, domani il Cdm: tutte le misure allo studio per lavoro e scuola

Il Super Green pass obbligatorio per andare a lavorare. Questa potrebbe essere la nuova decisione del governo Draghi, che ha convocato un Consiglio dei ministri nella giornata di domani, mercoledì 5 gennaio. Una decisione che sembra essere già presa e che potrebbe essere un ulteriore gradino per raggiungere l’obbligo vaccinale. Il Comitato tecnico scientifico è a favore dell’obbligo di Super Green Pass per tutti i lavoratori. “Restano sei milioni di adulti non vaccinati, tutte persone che rischiano l’ospedalizzazione e fanno cambiare colore alle regioni” ha spiegato l’epidemiologo Donato Greco.

Un altro tema di cui discuterà il governo riguardo il rientro in classe. Per il momento sembra intenzionato a non prorogare la data di ritorno a scuola, ma il governatore della Campagnia, Vincenzo De Luca, insiste per un rinvio di 20 o 30 giorni per “raffreddare il picco di contagio” e per “sviluppare la più vasta campagna di vaccinazione possibile per la popolazione studentesca“.

Green pass, domani il Cdm: le decisioni sulla didattica a distanza

Il governo dovrà prendere anche delle decisioni sulla didattica a distanza in caso di studenti positivi. Allo studio c’è la proposta, in caso di due positivi in classe, di autosorveglianza di 5 giorni per i ragazzi vaccinati e la quarantena di 10 giorni e didattica a distanza per i non vaccinati. Un’idea che non piace ai sindacati e a parte delle forze politiche. Le Regioni stanno cercando una nuova proposta, ovvero l’intenzione di eliminare la distinzione tra vaccinati e non nel caso di più contagi in una classe.

Il prolungamento delle vacanze scolastiche non serve, la scuola non rappresenta un rischio significativo. Né serve lo screening con i tamponi perché è una misura precauzionale che non ferma l’epidemia. L’unica risposta vera è la vaccinazione” ha dichiarato Donato Greco.

Green pass, domani il Cdm: le regole

Il 10 gennaio il Super Green pass diventerà obbligatorio per salire su treni, bus, metro e altri mezzi di trasporto, per mangiare nei locali al chiuso e all’aperto, per gli alberghi, per fiere, impianti sciistici e molti altri luoghi. Per quanto riguarda la quarantena, gli asintomatici che hanno ricevuto tre dosi di vaccino, che siano guariti dal Covid nei quattro mesi precedenti o che abbiano completato il ciclo di due dosi nei quattro mesi precedenti, non devono fare quarantena se hanno un contatto con un positivo, ma basterà l’autosorveglianza per cinque giorni. Le persone vaccinate da più di quattro mesi, se sono asintomatiche faranno una quarantena di cinque giorni. Per i non vaccinati la quarantena rimane di 10 giorni. Per quanto riguarda i positivi al Covid, i sintomatici possono fare un isolamento di 10 giorni dalla comparsa dei sintomi e tornare alla normalità con un tampone negativo effettuato dopo almeno 3 giorni senza sintomi. Anche per gli asintomatici vale l’isolamento di 10 giorni. Se i contagiati hanno ricevuto la terza dose, completato il ciclo vaccinale da 120 giorni, l’isolamento può essere ridotto a 7 giorni, a patto che siano sempre risultati asintomatici.

Contents.media
Ultima ora