×

Green pass esteso e vaccini senza prenotazione: il piano del governo dopo l’aumento dei contagi

Per affrontare l'aumento dei casi, il governo si prepara a prorogare l'obbligo di green pass e a consentire i vaccini booster senza prenotazione.

green pass vaccini prenotazione

Per far fronte alla risalita dei contagi e dei ricoveri, il governo punta ad accelerare sulla campagna vaccinale permettendo di effettuare i vaccini senza prenotazione e ad estendere l’utilizzo del green pass.

Green pass e vaccini senza prenotazione

Il piano del generale Figliuolo per chi ha più di 60 anni si estenderà infatti, dal 1° dicembre, anche a chi ha più di 40 anni con la possibilità di vaccinarsi con la terza dose senza prenotare.

Una strategia resa possibile dal fatto che la struttura commissariale conta su un’ampia disponibilità di vaccini e dunque un’elevata capacità di somministrazione.

Oltre a ciò, Figliuolo ha anche invitato a ricorrere alla chiamata attiva da parte delle Asl procedendo alla prenotazione dei soggetti interessati attraverso la rete della medicina del territorio, con un coinvolgimento di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti».

Green pass e vaccini senza prenotazione: il piano

Quanto al green pass, sembra scontato che l’esecutivo voglia prorogarne l’obbligo per i luoghi di lavoro e aggregazione senza comunque escludere aggiustamenti alle regole per il rilasci. Tra le ipotesi vi sono la validità di sei mesi dall’ultima dose e non dodici come avviene ora e l’esclusione dei test rapidi per ottenere la certificazione. Una possibilità che per ora il ministro della salute Roberto Speranza ha scartato ma che potrebbe essere rivista in caso di risalita dei contagi.

Contents.media
Ultima ora