×

Green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro: fino a quando servirà il certificato verde?

Il green pass sarà obbligatorio nei posti di lavoro dal 15 ottobre fino al 31 dicembre, attuale termine dello stato d'emergenza in Italia.

Green pass obbligatorio lavoro

Il green pass è lo strumento scelto dal governo per provare a contrastare la pandemia da coronavirus in questa fase. Dal 15 ottobre il certificato verde sarà obbligatorio per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato, con tutto ciò che ne è conseguito in termini di proteste da parte di coloro che sono contrari alla vaccinazione.

Fino a quando perdurerà l’obbligo di esposizione del green pass per entrare a lavoro? 

Green pass obbligatorio a lavoro, fino a quando

La misura, come detto, prenderà il via il 15 ottobre, cioè un mese dopo rispetto alla decisione del governo, un tempo ritenuto necessario per permettere ai lavoratori di adeguarsi. In questa fase, inoltre, il green pass viene concesso immediatamente dopo la prima dose e non più dopo 15 giorni come avveniva in passato.

Lavoro, il termine del green pass obbligatorio

Quanto alla durata della misura, dal decreto legge varato dal governo si apprende che l’obbligo di green pass nei luoghi di lavoro permarrà fino alla fine dello stato d’emergenza, attualmente fissato al 31 dicembre 2021. Chi non si adeguerà verrà lasciato senza stipendio fino a quella data o fino a quando non prenderà il green pass.

Green pass obbligatorio, fino a quando servirà per il lavoro

La misura, per quanto fortemente contestata, ha fin qui sortito i propri effetti con le prenotazioni al vaccino che nel corso delle ultime settimane sono notevolmente aumentate. 

Contents.media
Ultima ora