×

Green Pass, senatrice Granata sospesa per 10 giorni: al via divieto d’ ingresso per i No Pass

Dopo la sospensione della senatrice Granata, l’Ufficio di presidenza ha deciso che i senatori che non esibiranno il pass verde non entreranno a Palazzo.

Laura Granato

Dopo la sospensione della senatrice Bianca Laura Granato, che si è rifiutata di mostrare il Green Pass all’ingresso di Palazzo Madama, l’Ufficio di presidenza ha preso la decisione che i senatori che non esibiranno il pass verde non potranno più entrare a Palazzo né in alcun’altra sede del Senato.

Pass verde, sospensione Granata: ora nessuno entra a Palazzo Madama senza esibire il Green Pass

La presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati in Aula ha spiegato che la senatrice è stata sanzionata con l’interdizione dai lavori parlamentari per dieci giorni e che l’intenzione è di mantenere questa prassi anche in futuro. La decisione è stata accoltata da un lungo applauso dell’assemblea.

Sembra che la senatrice di L’alternativa c’è (ex Movimento 5 stelle) all’inizio sia stata comunque ammessa alla seduta della Commissione Affari costituzionali che era stata convocata per le 14.30.

Caso vuole che tra gli oggetti di dibattito c’era proprio il decreto legge 127/2021 che impone il certificato verde sul luogo di lavoro.

Pass verde, sospensione Granata: “Ho il Green Pass ma non lo mostro per principio”

Granata sulla faccenda ha detto che: “Mi hanno fatto accedere, ma sono stata segnalata. Io comunque il green pass lo ho, ma è una questione di principio”.

Pass verde, sospensione Granata: i commenti dei parlamentari

Mentre, il presidente della Commissione Affari costituzionali Dario Parrini (Pd) ha spiegato che:

“Ho ricevuto una comunicazione ufficiale da parte dei questori sulla presenza in commissione di una senatrice che aveva violato il regolamento sul green pass. In accordo con gli stessi questori ho sospeso la seduta perché non si può lavorare quando viene violato il regolamento su un punto così importante come la sicurezza e la salute. Ora attendo le decisioni sulle modalità per riprendere i lavori”.

Insomma, si tratta del primo caso da controllare di insubordinazione alle regole. Il capogruppo Pd Andrea Marcucci su Twitter ha postato che:

“Credo che nell’applicazione al primo caso poi ci sarà una prassi che impedirà in futuro il blocco dei lavori. Una senatrice ex M5s entra nella commissione Affari costituzionali senza voler mostrare il green pass e costringe il Presidente Dario Parrini a interrompere la seduta. Solidarietà al personale di Camera e Senato che in queste ore deve occuparsi di queste stupide provocazioni”.

Contents.media
Ultima ora