Grotta del Soffio: le escursioni in barca alla scoperta di un posto affascinante
Grotta del Soffio: le escursioni in barca alla scoperta di un posto affascinante
Viaggi

Grotta del Soffio: le escursioni in barca alla scoperta di un posto affascinante

Grotta del Soffio

La Grotta del Soffio rappresenta un luogo unico del Salento, da visitare in barca alla scoperta di un posto affascinante e misterioso

Visitare in barca le grotte dell’Adriatico, nella zona di Santa Maria di Leuca, rappresenta un giro turistico di sicuro impatto, sia per la unicità dei colori del mare in vicinanza della costa, sia perché le grotte non sono raggiungibili dalla terra ferma, a meno di non volere affrontare, con un’attrezzatura adeguata, la parete rocciosa che le sovrasta. Una delle grotte sicuramente da visitare è la Grotta del Soffio.

La cavità carsico-marina permette di entrare con una breve immersione attraverso un sifone subacqueo. Questa porzione più interna viene chiamata Grotta del Soffio proprio per gli spruzzi che si formano per la pressione a cui viene sottoposta l’acqua al suo interno. La grotta è caratterizzata da infiltrazioni di acqua dolce. Da terra si può arrivare ad ammirarne l’insenatura, ma la grotta è accessibile solo con un’attrezzatura da scalata.

Santa Maria di Leuca: Finis Terrae

Limite conosciuto dai romani tra l’Adriatico e lo Ionio, il Capo di Santa Maria di Leuca rappresenta il confine estremo dell’Italia.

Qui anche il sussurro del mare all’imboccatura di una grotta sembra richiamare gli dei. Come in un incontro fuori dai confini. La costa era sacra al dio Batius o Vatius, antesignano di Giove tonante, al quale si poteva chiedere aiuto per il viaggio in mare. Essa si rivela ricca di reperti neolitici e di bellezze naturali senza paragone, come il corallo bianco.

La Grotta del Soffio

Appena superata in barca la Grotta dell’Orto Cupo si incontra la Grotta del Soffio. Questa è una meta generalmente destinata al bagno. Sia per la posizione, sia perché la visita dell’interno necessita di un breve tratto in immersione. Il mare al suo interno, addolcito da infiltrazioni d’acqua dolce dalla parete alle sue spalle, è sottoposto a una moderata pressione atmosferica. Questo fattore produce degli spruzzi e un movimento d’aria che danno caratteristica e nome alla grotta.

La visita alla grotta

Attrezzati di tutto punto e con l’aiuto di un equipaggio esperto, è possibile raggiungere in barca l’imboccatura della Grotta del Soffio.

La grotta è stretta e a tratti si presenta sommersa dalle onde continue del mare. La risacca, mentre defluisce, lascia spazio a sbuffi di spuma. Che a sua volta si tinge dei dai raggi riflessi del sole sulla superficie increspata del mare, creando effetti davvero suggestivi.

Gli sbuffi creati dalle correnti, attraversando l’ingresso creano una nuvola irreale e danno come l’impressione che la grotta respiri. L’aria che accarezza la faccia, appena fuori dal pelo dell’acqua, sembra invitare alla visita. Il piccolo tratto in apnea, che i più coraggiosi affrontano immergendosi, apre a una dimensione di quieta meraviglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche