×

Guendalina Tavassi: “Mio marito è in carcere, mi ha aggredito davanti a mio figlio”

Umberto D'Aponte, ex marito di Guendalina Tavassi, è stato arrestato dopo un'altra aggressione, nonostante il divieto di avvicinamento alla donna.

Guendalina Tavassi

Umberto D’Aponte, ex marito di Guendalina Tavassi, è stato arrestato dopo un’altra aggressione, nonostante il divieto di avvicinamento alla donna. 

Guendalina Tavassi vittima di una nuova aggressione

Guendalina Tavassi è rimasta di nuovo vittima di un’aggressione da parte dell’ex marito Umberto D’Aponte, che ora si trova in carcere.

A raccontare quanto accaduto è stata proprio la ex gieffina nelle sue storie di Instagram. Circa un anno fa il loro matrimonio è finito, ma dopo la rottura sono iniziati i momenti di tensione. Guendalina è stata aggredita più volte, anche davanti ai loro figli, Chloe e Salvatore. La donna ha dovuto tirare fuori altri dettagli perché sui social gli utenti l’hanno attaccata, accusandola di ave “mandato in galera il padre dei suoi figli“.

La Tavassi ha voluto difendersi dalle accuse. 

Guendalina Tavassi aggredita: lo sfogo 

Guendalina Tavassi è stata accusata dagli utenti social di aver allontanato il padre dei suoi figli e di averlo fatto arrestare. La donna si è difesa da queste accuse, raccontando di aver subito una nuova aggressione davanti ai suoi figli, nonostante lui avesse il divieto di avvicinarsi. “Persone che non sanno nulla parlano, mi ritrovo quindi a parlare e spiegare.

Sto zitta per cercare di tutelare i bambini che tanto sono sempre stati presenti in ogni situazione, anche durante l’ultima aggressione fatta da due persone, in una macchina, davanti al figlio Sasi che lo implorava di fermarsi” ha raccontato la donna. “Io vengo attaccata perché è finito in galera, quindi io denuncio e sono una me**a? La gente in galera ci va per cosa ha fatto, per le denunce, nessuno si è inventato niente.

Se tu violi la legge, la legge ti punisce dopo tante cose. Questa persona aveva una restrizione che ha violato, dopo avermi rotto il naso, dopo gli inseguimenti, tutto avanti i bambini” ha aggiunto Guendalina

Guendalina Tavassi: “I bambini sono traumatizzati”

Guendalina Tavassi ha raccontato che dopo le aggressioni subite i suoi figli sono traumatizzati. Ha cercato di nascondere loro quello che è accaduto e ha spiegato che il padre è andato a lavorare lontano. “Sasi è scioccato, ogni volta ha paura di uscire. Non sapete cosa sto passando. C’è un processo in corso, se ne sta occupando la giustizia. Non volevo che questa cosa arrivasse ai bambini, non chiedono dove si trovi il padre, gli ho detto che lavora lontano” ha concluso la donna. 

Contents.media
Ultima ora