×

Guerra in Ucraina, a Mariupol mille marines ucraini si sarebbero arresi ai russi

A Mariupol più di mille marines ucraini e 162 ufficiali si sarebbero arresi ai russi dopo ore di battaglia

La bandiera russa sul municipio di Mariupol

Notizie contrastanti arrivano dalla guerra in Ucraina, dove a Mariupol mille marines ucraini si sarebbero arresi ai russi. Lo sostiene il ministero della Difesa di Mosca che spiega come abbiano “deposto le armi spontaneamente”. La nota del ministero spiega che sarebbero oltre mille i soldati della 36esima brigata della marina ucraina, inclusi 162 ufficiali, ad aver alzato bandiera bianca.

Ecco la nota: “Nella città di Mariupol, a seguito del successo delle offensive delle forze armate russe e delle unità della milizia della Repubblica popolare di Donetsk, 1.026 soldati ucraini della 36esima Brigata della Marina hanno deposto volontariamente le armi e si sono arresi”.

Mille marines ucraini si sarebbero arresi

Kiev non conferma e solo 24 ore fa aveva addirittura smentito la notizia che i fanti di marina della 36ma fossero allo stremo.

La notizia è stata anche ripresa sul canale Telegram dal leader ceceno Ramzan Kadyrov. Il governatore alleato di Vladimir Putin e persona molto social ha scritto che i soldati hanno fatto “una scelta giusta, fra loro c’erano centinaia di feriti. Le forze ucraine vengono sconfitte una dopo l’altra ogni giorno”.

Kadyrov: “Cessate questa inutile resistenza”

E ancora: “I combattenti ucraini non sanno cosa fare con i feriti, non sanno chi contattare e cosa fare dopo, perché la resistenza è inutile e non ci sono quasi più combattenti.

Sono attivi solo piccoli gruppi individuali”. Poi la chiosa: “Ci sono circa 200 feriti nello stabilimento di Azovstal che non possono ricevere assistenza medica, è meglio per loro e per tutti gli altri porre fine a questa inutile resistenza e tornare a casa dalle loro famiglie”.

Contents.media
Ultima ora