×

Guerra in Ucraina, chi sono i kadyroviti ceceni e qual è il loro ruolo

Arrivano notizie di forze paramilitari cecene, i kadyroviti, che stanno bloccando l'arretramento dell'esercito russo, che sta cercando di scappare.

kadyroviti

Arrivano notizie di forze paramilitari cecene, i kadyroviti, che stanno bloccando l’arretramento dell’esercito russo, che sta cercando di scappare. 

Guerra in Ucraina, chi sono i kadyroviti ceceni e qual è il loro ruolo

Sono arrivate notizie di interi reparti di forze paramilitari cecene, i kadyroviti, che si trovano a Kiev, Irpin, Gostomel e Bucha. Stanno bloccando l’arretramento dell’esercito russo che sta cercando di scappare per evitare lo scontro con l’esercito ucraino. Una storia che si ripete. Già Adolf Hitler usava il meccanismo dei “distaccamenti protettivi”, ovvero forze paramilitari usate allo scopo di costringere i soldati a restare sul campo a combattere. 

Chi sono i Kadyroviti?

I kadyroviti sono ex membri delle unità paramilitari dell’ex presidente pro-Mosca della Repubblica Cecena, Achmat Kadyrov, attualmente governata da suo figlio, il presidente Ramzan Kadyrov. Sono disposti a tutto e per questo estremamente pericolosi, come confermato anche dalle notizie che arrivano dai soldati russi, che avrebbero provato a scappare, mentre quelli che sono rientrati sarebbero stati uccisi. La notizia è stata riportata dal The Telegraph, che è riuscito ad ottenere delle immagini dei prigionieri di guerra russi.

In Russia ci considerano già morti” hanno dichiarato. 

I kadyroviti stanno bloccando l’arretramento russo

Fedor Venislavsky, membro dei comitati di Verkhovna Rada per la Commissione nazionale sicurezza e difesa, ha informato dell’esistenza di queste forze paramilitari, che starebbero cercando di bloccare l’arretramento dell’esercito russo. Secondo Venslavsky sarebbe un segnale positivo, che indicherebbe che “il nemico è forte, ma non è invincibile“. “Abbiamo informazioni sull’esistenza di questi distaccamenti di protezione, allo scopo di mantenere i soldati russi sul campo.

Questi sono metodi di guerra utilizzati già da Stalin e da Hitler, metodi che oggi vengono ripetuti” ha dichiarato. 

Contents.media
Ultima ora