×

Guerra in Ucraina, il presidente Zelensky diventa un Lego: raccolti oltre 16mila dollari per il Paese

L'azienda produttrice dei famosi mattoncini ha realizzato mini bottiglie molotov e persino Zelensky diventa un Lego: il ricavato è destinato all'Ucraina.

Zelensky Lego

La situazione in Ucraina resta preoccupante. Perdurano i momenti di tensione e i russi non sembrano intenzionati a ritirarsi. Si susseguono intanto gli aiuti umanitari. Dall’Italia in molti hanno inviato ciò che potevano ai profughi ucraini, ma anche ai civili che non hanno lasciato la propria patria.

Per aiutare il Paese devastato dai drammi della guerra, anche i famosi mattoncini Lego hanno avuto la propria parte. Il motivo? Il presidente Zelensky è diventato un personaggio Lego, proprio come le mini bottiglie molotov, e il ricavato delle vendite è indirizzato proprio all’Ucraina.

Ucraina, il presidente Zelensky diventa un Lego

100 dollari per acquistare la statuetta del presidente ucraino, 10 dollari per la molotov: il ricavato è interamente devoluto in beneficenza e servirà per fare rifornimento di medicine e altri beni di prima necessità da destinare all’Ucraina.

Il rivenditore Lego Citizen Brick ha dedicato dei mattoncini speciali al presidente ucraino Volodymyr Zelensky, simboleggiando il proprio sostegno all’Ucraina. Così, grazie alla vendita dei mattoncini, sono stati raccolti 16.540 dollari. Il ricavato è stato donato all’associazione di beneficenza americana Direct Relief per far arrivare forniture mediche all’Ucraina.

A ringraziare i clienti per il gesto di solidarietà è stata la stessa Citizen Brick, che ha dedicato alla causa un post sul proprio profilo Instagram.

Contents.media
Ultima ora