×

Guerra in Ucraina: che cos’è il Sarin e quali sono i rischi

Per accorciare i tempi della guerra in Ucraina, la Russia starebbe pensando di utilizzare il Sarin, gas nervino letale e bandito nel 1972.

guerra russia gas sarin

La Russia starebbe pensando di utilizzare il gas nervino Sarin in Ucraina, un veleno più letale del cianuro e classificato come potente arma chimica di distruzione di massa.

Guerra in Ucraina, Russia pronta all’uso del gas Sarin?

La guerra tra Russia e Ucraina continua senza sosta, ma secondo quanto riporta Informnapalm, l’esercito invasore potrebbe presti ricorrere all’uso del Sarin.

Si tratta di un potente gas nervino con effetti paralizzanti, già classificato come arma chimica di distruzione di massa, ben 26 volte più letale del cianuro.

Il gas sarebbe stato bandito già nel 1972 da Mosca, in occasione della Convezione sul bando delle armi biologiche e chimiche nel 1993.

Tuttavia secondo la Nato, la Russia durante gli ultimi 30 anni avrebbe portato avanti il programma di armamenti, specialmente quelle chimiche e biologiche.

In passato la Federazione Russa era già stata accusata di aver usato armi chimiche in Siria, dove avrebbe colpito i civili in almeno 300 attacchi. Al momento però né Nato né Usa sarebbero in grado di stimare la quantità posseduta dall’esercito russo.

Gli effetti devastanti del Sarin

L’esposizione al Sarin è letale, anche a concentrazioni molto basse: a soli 10 minuti dall’inalazione, il gas copisce l’apparato respiratorio, portando alla paralisi fulminea.

Le persone che inalano una dose molto bassa e quindi non mortale, se non assumono in pochi minuti l‘antidoto, rischiano di subire danni neurologici permanenti.

Per contrastare il gas, viene utilizzata l’atropina che insieme alla pralidossima compongono un antidoti molto efficace.

Contents.media
Ultima ora