×

Guerra in Ucraina, Russia: stop a forniture gas in Finlandia. Kiev: “Ponti bombardati per frenare avanzata russa nel Donbass”

Guerra in Ucraina: Russia annuncia stop a forniture di gas alla Finlandia. Kiev ha bombardato due ponti per frenare l’avanzata dei russi nel Donbass.

guerra in ucraina

Guerra in Ucraina: Russia annuncia stop a forniture di gas alla Finlandia. Kiev ha bombardato due ponti per frenare l’avanzata dei russi nel Donbass.

Guerra in Ucraina, Finlandia annuncia ingresso nella NATO: “Russia non deve sentirsi minacciata”

Nel pomeriggio di giovedì 12 maggio, contattato dalla BBC, il ministro degli Esteri finlandese, Pekka Haavisto, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel giorno in cui il Paese ha comunicato in modo ufficiale di aver deciso di presentare domanda per entrare nella NATO.

A questo proposito, il ministro Haavisto ha dichiarato: “La Russia non deve sentirsi minacciata dall’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato. Siamo Paesi che amano la pace, abbiamo mantenuto un confine pacifico con la Russia e guardiamo al futuro quando la normale cooperazione con la Russia potrà continuare”.

Il quotidiano online finlandese Iltalehti ha riferito che, nel pomeriggio di domenica 15 maggio si terrà nel cuore di Helsinki, una manifestazione di protesta.

A quanto si apprende, i manifestanti si riuniranno in piazza del Senato alle 13:00 ora locale, per poi dirigersi verso Pohjoisesplanadi e Mannerheimintie e raggiungere il Parlamento. In relazione alla manifestazione, gli organizzatori della protesta hanno posto l’accento sul fatto che l’invasione russa dell’Ucraina non può rappresentare un motivo sufficiente per presentare domanda di ingresso nella NATO e che, per risolvere il conflitto, si dovrebbe insistere con diplomazia e soluzioni pacifiche.

UE sostiene ingresso Finlandia nella NATO

Intanto, la Francia ha comunicato in modo ufficiale di sostenere “pienamente la scelta sovrana” della Finlandia di voler entrare a far parte della NATO. La notizia è stata diffusa attraverso una nota ufficiale dell’Eliseo e citata dall’emittente Bfmtv.

Allo stesso modo, anche la Germania ha asserito di aver accolto “con favore” la richiesta delle autorità finlandesi di aderire alla NATO. Su Twitter, infatti, il cancelliere Olaf Scholz ha scritto di aver “assicurato alla Finlandia il pieno appoggio del Governo tedesco” durante una telefonata con il premier Sauli Niinisto.

Infine, la Polonia ha commentato la decisione della Finlandia di fare domanda per l’ingresso nella NATO come “una grande notizia per la sicurezza della Polonia e dell’Europa”. Il messaggio è stato postato su Twitter dal primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, che si è congratulato con i politici di Helsinki per la “importante” decisione.

Il primo ministro, poi, ha aggiunto che la Polonia “supporta l’ingresso della Finlandia nella NATO il più velocemente possibile”.

Guerra in Ucraina, Russia: stop a forniture gas in Finlandia

Il quotidiano online finlandese Iltalehti ha riferito che i politici di Helsinki sarebbero stati avvertiti di una nuova manovra che la Russia ha intenzione di attuare nei confronti della Finlandia. A quanto si apprende, infatti, a partire dalla giornata di venerdì 13 maggio, Mosca avrebbe disposto l’interruzione delle forniture di gas al Paese.

La decisione russa è scaturita a seguito dell’annuncio della Finlandia di voler entrare nella NATO. La Russia, inoltre, avrebbe rivelato di aver inizialmente ipotizzato di procedere all’interruzione delle forniture il prossimo 23 maggio, data in cui era previsto il prossimo pagamento da parte di Helsinki che Mosca aveva richiesto in rubli. Dopo l’annuncio ufficiale dell’ingresso nella NATO, tuttavia, il Cremlino ha deciso di interrompere l’invio di gas con effetto immediato.

Truppe russe denunciano bombardamenti ucraini a Kherson

In relazione alla guerra in Ucraina, secondo quanto riportato da Ria Novosti, le forze armate russe hanno segnalato che le truppe ucraine stanno bombardando i militari di Mosca nella regione di Kherson.

Kiev: “Ponti bombardati per frenare avanzata russa nel Donbass”

Sulla base delle informazioni diramate dalla CNN, pare che le forze ucraine abbiano fatto saltare in aria due pontisituati in corrispondenza del fiume Siversky Donets nel tentativo di frenare l’avanzata delle truppe russe nella regione di Lugansk.

Nel riportare la notizia, la CNN ha anche mostrato alcune immagini satellitari che dimostrano l’avvenuta distruzione delle infrastrutture citate nella zona del villaggio di Bilohorivka.

Cina su guerra in Ucraina all’Onu: “Sanzioni non porteranno alla pace”

In merito all’andamento della guerra in Ucraina, si è espressa anche la Cina. All’Onu, infatti, Pechino ha manifestato la convinzione che le sanzioni emanate contro la Russia non saranno in grado di portare la pace in Ucraina ma produrranno soltanto l’originarsi di una grave crisi energetica, finanziaria e alimentare in contesto internazionale.

Le convinzioni della Cina sono state espresse all’Onu dal rappresentante cinese alle Nazioni Unite, Dai Bing, durante una riunione del Consiglio di sicurezza.

Inoltre, il rappresentante cinese ha anche sottolineato: “I bambini di tutto il mondo subiranno le conseguenze delle sanzioni”.

Contents.media
Ultima ora