> > Guerra in Ucraina, Tajani: "Nessun passo indietro su armi e scudo anti aereo ...

Guerra in Ucraina, Tajani: "Nessun passo indietro su armi e scudo anti aereo a Kiev"

Il ministro degli Esteri Antonio Tajani

Sulla guerra in Ucraina Antonio Tajani fa chiarezza sul sistema "barriera" e sulle accuse di Mosca in merito alle mine anti-uomo "italiane"

Sulla guerra in Ucraina il ministro degli Esteri Antonio Tajani è stato netto: “Nessun passo indietro su armi e scudo anti aereo a Kiev“.

Il vicepremier interviene sull’avanzamento del programma di difesa di matrice italo-francese e spiega come stanno le cose. Per Tajani lo scudo di difesa aerea per l’Ucraina è “un progetto italo-francese: ci sono problemi tecnici da risolvere, legati ad aspetti militari, ma non c’è nessuna frenata e stiamo lavorando per fornirlo”.

Tajani su Guerra in Ucraina e “scudo”

Insomma, parlando al programma Radio Anch’io su Radio 1 il titolare della Farnesina ha detto come stanno le cose.

“Gli Stati maggiori sono all’opera ma ci vuole tempo”. E in ordine al post dell’ambasciata russa a Roma di ieri in cui venivano mostrate mine anti-uomo trovate in ucraina indicate da Mosca come prodotte in Italia Tajani ha detto: “Le accuse russe sulle mine italiane in Ucraina sono fake new, notizie false”.

La questione delle mine anti-uomo

“Mentono sapendo di mentire, come ha detto il ministro della Difesa Crosetto: l’Italia dal ’97 non produce più quelle mine.

È vero che in passato era stato venduto il brevetto, infatti dai numeri che appaiono sulle mine le cui foto sono state pubblicate sul sito dell’ambasciata russa si vede che si tratta di mine prodotte in Estremo oriente su una vecchia licenza”. E in chiosa: “Ma l’Italia rispetta il diritto internazionale e dal ’97 non produce mine anti-uomo né le vende”.