×

Guerra in Ucraina, Zelensky: “Borodyanka molto peggio di Bucha”

Il Presidente ucraino Zelensky ha spiegato che la situazione a Borodyanka è peggiore rispetto a quella di Bucha.

Zelensky

Il Presidente ucraino Zelensky ha spiegato che la situazione a Borodyanka è peggiore rispetto a quella di Bucha. Intanto, la corsa per armare l’Ucraina diventa sempre più intensa e continuano le evacuazioni dalle zone più a rischio.

Guerra in Ucraina, Zelensky: “Borodyanka molto peggio di Bucha”

L’offensiva di Mosca continua, nella 44esima notte di guerra. Ci sono state almeno due esplosioni ad Odessa nelle ultime ore, mentre il procuratore generale ucraino, Iryna Venediktova, ha annunciato che 26 corpi sono stati estratti dalle macerie di due condomini bombardati a Borodyanka, cittadina a nord-ovest di Kiev, dove 200 residenti risultano dispersi, come riportato dall’Ansa. Nella giornata di oggi è prevista la visita di Ursula Von der Leyen e Borrell a Kiev.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, intanto, ha voluto precisare che la situazione a Borodyanka sia “molto più orribile” rispetto al recente massacro di civili a Bucha, che ha spinto molti nella comunità internazionale ad accusare Vladimir Putin di crimini di guerra e l’assemblea generale dell’Onu ad approvare la sospensione della Russia dal Consiglio per i diritti umani. Fino ad ora sono stati trovati 320 civili uccisi a Bucha.

A Irpin i russi hanno sparato alle persone e sono passati sui corpi con i carri armati. Il bilancio delle vittime civili a Mariupol supera quota 5mila, compresi 210 bambini.

Continua la corsa per armare l’Ucraina

Il Cremlino ha ammesso che le forze russe hanno subito “perdite significative” in Ucraina. Il Pentagono pensa che Putin abbia rinunciato a conquistare Kiev, ma non rallenta le forniture di armi all’Ucraina.

Si prepara ad inviare a Kiev più di 1.400 missili Stinger, più di 5.000 Javelin anticarro e centinaia di droni. Il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel, ha anticipato che l’Ue proporrà di aumentare il fondo per il sostegno militare all’Ucraina. L’Australia ha annunciato che invierà a Kiev i 20 veicoli corazzati richiesti da Zelensky. La corsa per armare l’Ucraina continua e diventa sempre più intensa. Continuano anche le evacuazioni dalle zone più a rischio. Le sanzioni contro Mosca vanno avanti e l’Ue chiede un embargo totale sul gas e sul petrolio russi. I 27 ambasciatori dei Paesi membri hanno dato il via libera al quinto pacchetto di sanzioni. L’Oms ha reso noto che ci sono stati almeno 103 attacchi contro i servizi sanitari del Paese dall’iniizo dell’invasione, per un totale di 73 vittime e 51 feriti. “Abbiamo bisogno del vostro sostegno, anche a livello di simboli e gesti diplomatici. Per favore, tornate nella nostra capitale e continuate il vostro lavoro” ha dichiarato il presidente Zelensky.

Contents.media
Ultima ora