×

Guerra Russia-Ucraina, Anonymous rivela i piani di guerra di Putin: compare anche la data finale

Il collettivo Anonymous più volte è intervenuto della guerra tra la Russia e l'Ucraina. Stavolta ha rivelato dei dati fin troppo importanti.

Anonymous

La guerra Russia-Ucraina si combatte anche con l’aiuto degli hacker. Il collettivo Anonymous ha rivelato tutti i piani di battaglia di Vladimir Putin. Nei documenti è presente la data d’inizio del conflitto e la presunta fine di esso.

La fonte sembra essere attendibile.

Guerra Russia-Ucraina, secondo i dati rivelati da Anonymous dovrebbe terminare il 6 marzo 2022

Il documento sensibile è apparso sul profilo Facebook di Anonymous, che ha pubblicato quattro foto. In due di esse vi sono delle scritte in Russo in cui è spiaegato nei dettagli tutto il piano di guerra con annesse date; nelle restanti immagini vi sono invece delle vere e proprie tattiche di battaglia con accurati disegni che spiegano come conquistare alcuni obiettivi.

La descrizione del post pubblicato da Anonymous riporta le seguenti parole: “Documento trapelato dalle truppe russe che mostra che la guerra contro l’Ucraina è stata approvata il 18 gennaio, e il piano iniziale di prendere l’Ucraina dal 20 febbraio al 6 marzo“.

Putin si fermerà o andrà avanti?

Molti utenti si sono giustamente mostrati scettici, in quanto si tratta di documenti cartacei e non digitali. A verificare la fonte è stato Michael Horowitz, analista della sicurezza presso il Beck Institute. Come riporta TGCOM24, è stato il ministero della Difesa ucraino che, dopo aver disarmato alcune truppe russe, è entrato in possesso del documento e lo ha fornito ad Anonymous. Stando alle date riportate sui piani di guerra di Vladimir Putin, l’invasione dell’Ucraina dovrebbe terminare questa domenica, 6 marzo 2022.

Probabilmente, la Russia aveva fatto i suoi calcoli pensando ad una resa quasi immediata delle truppe ucraine, ma il campo di battaglia dimostra l’opposto. Non è chiaro a questo punto se si andrà avanti con i combattimenti, anche perchè Putin, come aveva illustrato Lukashenko, potrebbe non fermarsi ed arrivare anche alla Transnistria.

Contents.media
Ultima ora