×

Guerra Russia-Ucraina, parla l’ex ministro Varoufakis: “Gli USA hanno interesse a prolungare la guerra”

Varoufakis sul ruolo degli USA nella Guerra Russia-Ucraina: "Joe Biden sta provocando danni immensi al futuro del Paese".

Varoufakis

L’ex ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, è stato raggiunto dai microfoni di TPI ai quali ha rilasciato una lunga intervista. Tra le tante tematiche trattate spunta anche la guerra Russia-Ucraina.

Guerra Russia-Ucraina, Varoufakis sul ruolo degli USA nel conflitto

Varoufakis ha fatto una premessa prima di parlare di un argomento delicato come l’invasione dell’Ucraina, ossia che Vladimir Putin è un criminale di guerra. L’ex ministro greco lo sostiene almeno dal 2001 e dunque non si è unito al coro di coloro che lo definiscono in questo modo solo dal mese di febbario 2022. Ciò nonostante, Varoufakis è consapevole che osservando solo esternamente la guerra è difficile poter aiutarla senza creare ulteriori danni.

A tal proposito l’ex ministro greco non ha speso delle belle parole per Joe Biden. Il presidente degli USA, secondo Varoufakis, “sta provocando danni immensi al futuro del Paese“. Tutto questo da un punto di vista diplomatico, in quanto spesso si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni che avrebbe potuto evitare.

Una politica troppo aggressiva nei confronti della Russia ha permesso l’ascesa di Putin

Oltre agli errori diplomatici, Varoufakis attacca apertamente gli USA.

Secondo l’ex ministro “gli Stati Uniti hanno un interesse personale verso il prolungamento del conflitto in Ucraina contro gli interessi dell’Europa“. Varoufakis racconta un anedotto della sua esperienza di vita negli USA. All’epoca dialogò con un ex dirigente dell’NSA che gli spiegò quale fosse la politica degli USA all’interno della Nato: tenere a bada la Germania e tenere fuori la Russia. Per Varoufakis, questa politica aggressiva nei confronti della Russia, ha favorito l’ascesa di Putin perchè con Boris Eltsin “i governi sotto il controllo della Federazione Russa erano molto pro-americani, volevano essere parte dell’Occidente.

Ma l’economia russa è stata schiacciata, l’aspettativa di vita degli uomini scese da 74 a 58 anni, e Putin è quello che succede quando si umilia un Paese: sale al potere l’uomo forte fascista“.

La guerra conviene agli USA 

Varoufakis pensa che questa situazione sia conveniente per gli USA da un punto di vista economico. Dopo le continue sanzioni e il blocco del gas russo, il mercato si è spostato verso Occidente. Gli americani “ora vendono il loro gas e petrolio dal Texas e il New Mexico agli europei sostituendo Gazprom“, ha affermato l’ex ministro delle Finanze greco. Quindi, più la guerra va avanti più soldi entrano nelle casse degli USA, dall’acquisto di gas a quello di armi. Varoufakis crede anche che “sia doveroso armare l’Ucraina, ma al tempo stesso bisogna aprire un canale diplomatico con Mosca e Biden dovrebbe dire: “Li armeremo, ecco la vostra via d’uscita”. La guerra rafforza gli Usa economicamente e politicamente. Putin è il responsabile, ma gli americani stanno peggiorando le cose“.

Contents.media
Ultima ora