Guida al fondo pensione integrativo | Notizie.it
Guida al fondo pensione integrativo
Economia

Guida al fondo pensione integrativo

Come scegliere il giusto fondo pensione integrativo ed orientarsi tra i vari profili

Fondo Pensione Integrativo
Fondo Pensione Integrativo

Per chi è entrato da poco nel mondo del lavoro si pone il problema della pensione, ovvero la paura di non riuscire a percepire una pensione sufficiente con il rischio di trascorrere una vecchiaia in povertà. Per questo in molti, soprattutto i giovani che già sanno che percepiranno una pensione molto inferiore a quella dei propri genitori, una soluzione potrebbe essere rappresentata dal Fondo pensione aperto, grazie al quale è possibile costruirsi da se una pensione integrativa.

I fondi pensione sono gestiti da banche ed assicurazioni, beneficiano della deduzione fiscale dei premi versati e consentono di investire su più comparti. La scelta del giusto comparto è indispensabile affinchè, al momento del raggiungimento dell’età pensionabile, sia possibile coniugare i due fondi, quello integrativo e quello dell’Inps.

Così per chi ha deciso di optare per un fondo pensione e gli mancano pochi anni all’età pensionabile, è consigliabile l’adesione ad un profilo di basso rischio, mentre per chi ha un’età compresa tra i 20 e i 30 anni si suggerisce puntare sui profili aperti, che sono molto più dinamici e capaci di rendere a volte anche di più rispetto al TFR.

Su un periodo di 35-40 anni lavorativi i profili dinamici consentono infatti di ottenere un rendimento più alto rispetto al classico investimento in obbligazioni a basso rischio e a breve termine.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche