Guida alla Serie A su Sky e DAZN: offerte combinate e big match
Guida alla Serie A su Sky e DAZN: offerte e big match
Sport

Guida alla Serie A su Sky e DAZN: offerte e big match

Serie A su Sky e DAZN
Serie A su Sky e DAZN

Tutte le informazioni su dove e come vedere la nuova Serie A: le esclusive, gli accordi di ritrasmissione, i big match e i prezzi degli abbonamenti.

Con l’avvio della nuova stagione di Serie A, fissato per sabato 18 agosto, si potrà dire ufficialmente terminato il duopolio composto da Sky e Mediaset Premium, che negli ultimi anni avevano assicurato ai loro abbonati la visione di tutte le partite del campionato, con qualche esclusiva, seppur non particolarmente significativa, a favore dell’emittente di Murdoch. In seguito al complicato bando riguardante i diritti televisivi tenutosi nell’estate 2018, però, lo scenario è profondamente cambiato: se da una parte Sky ha mantenuto una posizione dominante, dall’altra ha dovuto fare i conti con l’entrata in gioco di un nuovo player, ovvero la piattaforma streaming live e on-demand DAZN gestita dal gruppo inglese Perform, che si è assicurato la possibilità di trasmettere tre partite sulle dieci totali che verranno giocate ogni giornata. Un quadro che si fa però più complesso in base ai successivi accordi di ritrasmissione, con offerte pensate su misura per gli abbonati Sky che desiderano vedere la Serie A al completo, anche perché tra le esclusive di DAZN figurano alcuni big-match destinati ad attirare le attenzioni di molti tifosi.

Vediamo dunque su quali dispositivi e con quali abbonamenti sarà possibile vedere alcune o tutte le partite del nuovo campionato.

La Serie A su Sky e DAZN

Dalla stagione 2018/19, così come per le due successive, cambiano in maniera importante le modalità con cui i tifosi italiani potranno vedere le partite di Serie A. È questa la conseguenza di un’estate turbolenta che ha visto ridisegnata la ripartizione dei diritti televisivi, negli ultimi anni stabilmente in mano ai due colossi Sky e Mediaset Premium.

A rivoluzionare questa situazione è stato l’arrivo della nuova piattaforma di streaming online, live e on demand, DAZN, introdotta in Italia dal gruppo inglese Perform, che la gestisce, come già fatto in diversi altri paesi.

Nel bando valido per il triennio che va dal 2018/19 al 2020/21 DAZN si è assicurata i diritti per trasmettere in esclusiva tre partite del campionato di Serie A in ogni giornata, per un totale di 114 match. Sky si è invece aggiudicato ancora una volta il pacchetto principale con le restanti sette gare di ogni turno, perdendo però quel privilegio avuto in passato di trasmettere tutto il campionato italiano in esclusiva. È rimasta invece fuori dai giochi Mediaset, che si è dovuta accontentare di quanto ottenuto dagli accordi di ritrasmissione.

Serie A, divisone in fasce orarie

Proprio in base a questi accordi, infatti, è stata ulteriormente ridefinito lo scenario televisivo calcistico di questa nuova stagione. Per comprenderlo, è utile partire dalla nuova suddivisione, legata chiaramente a esigenze di trasmissione, che si basa su diverse fasce orarie: la giornata standard del nuovo campionato prevede infatti tre anticipi da disputare il sabato (alle 15, 18 e 20.30), il lunch match della domenica (12.30), che prosegue con tre gare alle 15, una alle 18 e un’ultima alle 20.30, prima del posticipo del lunedì sera (20.30).

È considerando questa ripartizione che Sky e DAZN si sono poi aggiudicati determinati slot: la nuova piattaforma streaming trasmetterà in esclusiva l’anticipo delle 20.30 del sabato, la partita domenicale all’ora di pranzo e una di quelle programmate all’orario più classico, le 15 di domenica. Tutto il resto, ovvero i sette match mancanti, sarà un’esclusiva degli abbonati dell’emittente di Murdoch.

Sky, DAZN, Mediaset: accordi di ritrasmissione

Una volta stabilito chi ha il diritto di trasmettere cosa, in esclusiva, ecco che subentrano i cosiddetti accordi di ritrasmissione, una mossa che generalmente serve a dare vantaggi a tutte le parti in gioco.

In primis, DAZN ha trovato un accordo con Mediaset Premium (che al bando non si era aggiudicata nulla) che consente all’emittente del “Biscione” di trasmettere ai propri clienti le tre partite andate in esclusiva alla piattaforma di Perform, attraverso un abbonamento sottoscrivibile al prezzo di 19,90€ e consentirà agli abbonati di accedere a DAZN tramite Smart TV, pc, smartphone, tablet e console.

Tuttavia, l’accordo destinato ad attirare più attenzioni è quello tra Perform e Sky, con l’emittente di Murdoch chiaramente interessata a uno stratagemma per dare agli abbonati la possibilità di godersi il campionato nella sua totalità.

Ecco perché anche Sky ha infine integrato la sua offerta: le tre partite inizialmente in esclusiva su DAZN saranno visibili attraverso la nuova tecnologia Sky Q (che conterrà l’app di DAZN) o anche per gli abbonati non ancora al passo con l’ultima novità, semplicemente sottoscrivendo un ticket che va dai 7,99 ai 9,99 euro al mese in base, a seconda che si sia clienti Sky da uno o più anni.

L’offerta più conveniente formulata da Sky, per avere la possibilità di vedere anche DAZN, riguarda però il ticket da nove mesi, disponibile al prezzo di 59,99€, dunque con un significativo sconto. Così, gli abbonati Sky potrebbero guardare tutta la Serie A e la Serie B, quest’ultima compresa tra le esclusive della piattaforma Perform (insieme alla Liga e la Ligue 1).

I big match su Sky e DAZN

Ammettendo però che qualcuno non sia disposto a sottoscrivere queste offerte combinate, tenendosi soltanto il proprio abbonamento a Sky o DAZN (o Premium) separatamente, è utile sapere chi trasmetterà le partite più importanti tra le principali squadre di Serie A, quelle che solitamente spingono moltissimi tifosi a rimanere incollati davanti allo schermo.

La suddivisione dei pacchetti lascia giustamente presagire che sarà ancora una volta l’emittente di Murdoch ad avere in mano la maggioranza delle partite chiave, eppure gli abbonati devono fare attenzione perché, qua e là, alcuni grandi appuntamenti sono stati concessi in esclusiva a DAZN.

Dei 20 big match individuati dalle due emittenti, quella del gruppo Perform se n’è aggiudicati quattro: Torino-Juventus (16ª giornata), Juventus-Roma (17ª), Milan-Napoli (21ª) e Inter-Juventus (34ª). Non va però dimenticato che, tra quelle rimaste fuori da questa lista, DAZN trasmetterà anche Lazio-Napoli nel primo turno di Serie A e Napoli-Milan alla seconda giornata.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Huawei P10 Lite 32GB 4GB Ram Black - Nero
209 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora
Alessandro Bai
Alessandro Bai 189 Articoli
Alessandro Bai, nato nel 1991 a Milano, città che ama ma da cui non può fare a meno di spostarsi (e ritornare, sempre). Una mamma brasiliana, un anno di studi in Inghilterra e la passione per le lingue mi hanno dato l'apertura mentale che cerco di riportare nel giornalismo. Racconto di sport per fare emozionare.