Guida della Borsa Italiana e le sue caratteristiche on-line: Cosa è Il trading on-line (2°puntata). - Notizie.it
Guida della Borsa Italiana e le sue caratteristiche on-line: Cosa è Il trading on-line (2°puntata)
Economia

Guida della Borsa Italiana e le sue caratteristiche on-line: Cosa è Il trading on-line (2°puntata)

Il trading on-line fu istituito secondo la legge nel 1999 sotto la guida tracciata dalla Consob (Commissione Nazionale per le società di borsa) che fu promotrice del regolamento per l’attivazione del testo unico dei mercati finanziari.

Il trading on-line consiste nella compravendita in rete dei beni finanziari messi a disposizione dell’utente finale: azioni, titoli, BOT, ecc.

Ridurre i costi di gestione:

Questo servizio nasce dalla necessità di ridurre i costi di gestione legati all’amministrazione dei titoli del cliente ed offrire un maggior supporto ed una maggiore manovrabilità all’utente finale.
Gli investimenti possono essere controllati mediante opportuni grafici riepilogativi, che descrivono in modo accurato l’andamento del titolo ed una serie d’informazioni ad esso correlate. Il cliente può dunque decidere autonomamente l’iter del proprio investimento vendendo e comprando nei momenti più favorevoli.

Servizi previsti:

Il servizio finanziario on-line prevede il supporto di tutte le tecnologie atte a garantire una sicura protezione delle transazioni e un completo rispetto delle norme che tutelano la propria privacy.

In genere il trading on-line è correlato all’home banking che permette la gestione del proprio conto bancario ed una serie di servizi che possono anadare dai bonifici bancari on-line, alle ricariche per cellulari, dal controllo del proprio estratto conto e al pagamento delle proprie utenze.
Possibilità di operare su diversi mercati:
Ormai oltre il 35% dei titoli scambiati in rete si basa sul trading on-line e alcuni servizi offrono anche la possibilità di operare su differenti piazze europee e sul Nasdaq (mercato azionario telematico statunitense) dando all’utente maggiori possibilità ed un più ampio raggio d’azione.

La nuova figura professionale: il broker on-line

Le guide sul trading on-line assumono una notevole importanza e con esse anche i numerosi siti che offrono notizie utili sull’argomento, tuttavia è meglio affidarsi agli intermediari (broker on-line) che sono in grado di coprire tramite un costante monitoraggio i titoli, quindi riescono ad avere la situazione sotto controllo, per dare un tempestivo avviso al cliente per l’eventuale compravendita.

Consigli per chi opera da solo:

I broker on-line ricavano i propri guadagni tramite una percentuale da detrarre sugli introiti percepiti.

Per chi invece decide di operare autonomamente, deve prendere in seria analisi alcuni importanti capisaldi: gli indici dei più grandi mercati finanziari, la crescita o meno del proprio titolo ed una serie di preziose informazioni che permettano di prevedere in anticipo il futuro sviluppo del proprio titolo (da mantenere) o la sua possibile decaduta (vendere il titolo prima che ciò accada).
A tal proposito sono stati sviluppati degli ottimi software finanziari che permettono di monitorare assiduamente il proprio titolo e fornire adeguati consigli in base al proprio andamento.
Segue

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche