×

Guidava da più di 70 anni senza patente ed assicurazione: fermato dalla polizia

Classe 1938, lui guidava da più di 70 anni senza patente né assicurazione ed agli sbigottiti agenti ha confessato: "Io? Mai stato fermato dalla polizia"

La Mini dell'anziano senza patente da 70 anni

Alla polizia del Nottinghamshire lui lo ha detto senza problemi: guidava da più di 70 anni senza patente ed assicurazione. Arriva dal Regno Unito la surreale vicenda di un 80enne che incappa in un controllo all’interno di un parcheggio a Nottingham, zona commerciale di Bulwell, ed ammette candidamente la verità. 

Da 70 anni in giro per l’Inghilterra senza patente, lui guidava illegalmente da prima dei Rolling Stones 

E la verità è che lui guidava l’auto senza patente da quando i Rolling Stones non si erano ancora formati ed Elisabetta era regina da pochi anni. Secondo quanto riferito dagli agenti di pattuglia lo stupore nel fermare un autista classe 1938 nel parcheggio di un supermercato ha fatto il paio con quello che candidamente ha rivelato loro: guidava da quando aveva 12 anni, cioè da quando la regina era principessa, non aveva mai avuto patente o assicurazione e non era mai stato fermato dalla polizia, un record. 

La Mini One nel parcheggio con il vecchietto fermato che ammette la verità e “scatena” la polizia su Facebook

L’uomo era alla guida di una Mini One a tre porte ed a lui la polizia ha dedicato un lungo ed ironico post sulla sua pagina Facebook: “Non possiamo credere a quello che è successo, l’autista, classe 1938, ha svelato di aver guidato senza patente e senza assicurazione da quando aveva 12 (sì DODICI) anni e in qualche modo era riuscito a non farsi mai fermare dalla polizia”.  E ancora, per la parte decisamente più seria: “Per fortuna non ha mai avuto un incidente, non ha mai causato danni a nessuno e non ha mai fatto perdere denaro a nessuno, colpendolo mentre non era assicurato!”. 

Il monito degli agenti agli automobilisti: “Sappiate che noi vi controlleremo… prima o poi”

Poi i poliziotti hanno spiegato, tracimando inesorabilmente nello scherzoso: “A causa dell’aumento del numero di telecamere ANPR a Nottingham, anche durante i piccoli viaggi, è probabile che ci si possa imbattere in una telecamera e in un controllo, quindi assicuratevi che i vostri documenti siano in ordine, perché vi controlleremo”. Poi la chiosa da applausi nel ricordare i 70 anni di scorribande impunite del loro ultimo fermato: “Un giorno…”.

Contents.media
Ultima ora