×

Come fare senza spazzolino

Capita spesso di allontanarsi da casa senza spazzolino. Niente paura: esistono suggerimenti utili e applicabili in caso di emergenza

Spazzolino
Spazzolino

L’igiene dentale è particolarmente importante per evitare problemi come carie e gengivite e trovarsi malauguratamente sul lettino di un dentista. Tuttavia, capita spesso, soprattutto durante le vacanze, di partire per un viaggio dimenticandosi lo spazzolino. Ma come lavarsi i denti in quei casi? Prima di recarsi in un supermarket a fare rifornimento, vi sono dei suggerimenti utili che possono essere applicati in ogni situazione d’emergenza.

Come lavarsi i denti senza spazzolino

I denti si possono tenere puliti semplicemente servendosi di un tovagliolo o di un po’ di carta igienica. In alternativa, si può usare il proprio dito per strofinarsi meglio i denti. Così facendo sarà possibile distribuire più omogeneamente il fluoro anche senza l’aiuto dello spazzolino. Quando si lavano i denti è importante strofinare per almeno due minuti in modo da eliminare tutti i residui.

Fondamentale saranno gli sciacqui con l’acqua.

Se viene utilizzato un tovagliolo, è bene assicurarsi di essersi sciacquati bene la bocca per rimuovere eventuali residui di carta. E’ possibile iniziare la pulizia raschiandosi la lingua, così da non sporcarsi denti appena lavati con la placca rimossa durante questa operazione.

L’operazione è molto semplice. Bisognerà prima di tutto inumidire un fazzoletto di carta con acqua e dentifricio. Poi, aiutandosi con le dita, bisognerà strofinare la superficie del fazzoletto sull’arcata dentale superiore ed inferiore, con dei movimenti circolari. Dopo essersi accertati di non avere alcun residuo fra i denti, è importante pulire la lingua raschiandola più volte contro l’arcata dentale superiore, muovendola avanti e indietro.

E se manca il dentifricio?

Dopo aver lavato i denti sarebbe consigliabile utilizzare anche il filo interdentale, che toglie i residui sui denti meglio di qualsiasi spazzolino.

Ma se manca anche il dentifricio? In questo caso la cosa migliorare da fare è mangiare una mela o una carota che favoriscono la rimozione dei batteri dalla bocca e aiutano a eliminare gli zuccheri che si depositano sulle gengive.

Un altro metodo molto efficace è usare le foglie di salvia o di aloe vera che possono essere utilizzate come un vero e proprio spazzolino. In alternativa possono essere molto utili anche la camomilla e la lavanda che favoriscono la rimozione dei residui tra i denti. Per lavare i denti si può utilizzare anche un metodo naturale che consiste nell’amalgamare l’olio di oliva con un pizzico di sale fine.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche