Come disattivare Adblock su Chrome definitivamente
Adblock: come disattivarlo definitivamente su Chrome
Guide

Adblock: come disattivarlo definitivamente su Chrome

abp
abp

La pubblicità è un mezzo per finanziare gli operatori del web, ma spesso risulta tropo invadente o fastidiosa per gli utilizzatori.

Tanto amato dagli utenti quanto temuto dai siti web: l’Adblock è un software che permette di bloccare le pubblicità considerate “pericolose”. Se desiderate vedere un video su Youtube senza perdere tempo con le pubblicità, spesso invadenti e fastidiose, questo è lo strumento che può aiutarvi. È un’applicazione molto utile, ma talvolta finisce per costituire un impiccio nella visione di determinati contenuti multimediali. Per questo motivo molti utenti che l’avevano installato intendono invece disabilitare l’estensione, ma purtroppo non sanno come muoversi. Il procedimento è molto semplice: grazie a questa guida non avrete più alcun dubbio.

Che cos’è e come funziona Adblock

Adblock nasce come estensione per i broswer web, ma è oggi disponibile anche per iOS e Android in una versione scaricabile gratuitamente. Si tratta di un’applicazione intelligente, in grado di riconoscere e bloccare gli URL che contengono elementi pubblicitari. Una volta installato provvederà a bloccare pop-up, sponsorizzazioni su Youtube, banner e pubblicità di vario tipo sul web.

Il riconoscimento si basa su una o più liste di filtraggio: quella ufficiale del programma è chiamata EasyList, ma in alternativa se ne possono aggiungere altre o modificare quelle esistenti. Si possono, infine, creare delle liste di siti di eccezione, le cosiddette whitelist.

L’utilità del programma è chiara: protegge il computer da eventuali attacchi di malware, spam o phishing e tiene lontane le pubblicità indesiderate. Inoltre, ottimizza le tempistiche per i download e limita il consumo di banda. Tutto questo sotto la lente dei consumatori o del pubblico del web risulta decisamente vantaggioso. Dall’altro lato, però, gli operatori sono nettamente svantaggiati da questo strumento. I loro introiti, infatti, derivano principalmente dagli advertise pubblicati sul web, quindi il blocco di questi ultimi è sicuramente una perdita di profitto.

Come disattivare Adblock per un sito specifico

Il procedimento di disabilitazione per un sito specifico è lo stesso per diversi browser web: Chrome, Firefox, Opera, Safari e Microsoft Edge. Dopo aver aperto una pagina, occorre collegarsi al sito sul quale si intende rimuovere il blocco: a questo punto basta un clic sull’icona dell’estensione di Adblock collocata nella parte in alto della finestra. Sul menu che si aprirà, scegliete la voce Non abilitare su questa pagina e confermate premendo Escludi.

Un altro modo per raggiungere lo stesso risultato è cliccare sull’icona in alto della finestra del browser – solitamente con la forma del logo di Adblock – poi su Opzioni, Personalizza, Mostra le pubblicità su una pagina web o dominio. A questo punto dovete digitare il sito sul quale intendete rimuovere il blocco e premere Ok per confermare. Il gioco è fatto.

Come disabilitare definitivamente Adblock su Chrome

Per disattivare completamente le estensioni per il blocco della pubblicità, la procedura cambia in base ai diversi browser web. Per quanto riguarda Chrome, si procede in questo modo: cliccare su una qualsiasi estensione installata, scegliere l’opzione Gestisci estensioni, individuare quelle che si vogliono eliminare, spostare verso l’icona cestino e confermare con il tasto Rimuovi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche