×

Bonus docenti, tutti i consigli su come utilizzarlo

I docenti di ruolo possono usufruire del bonus docenti. Scopri come ottenere, utilizzare e quando scade il buono.

insegnati bonus
bonus docenti

La cosiddetta Carta del docente è nient’altro che una carta elettronica che fornisce, ogni anno, e ai soli docenti di ruolo (quindi con contratto a tempo indeterminato), un bonus di 500 euro per l’acquisto di numerosi servizi e materiali con finalità didattica diretta o indiretta. È possibile infatti acquistare libri e riviste utili per l’aggiornamento; ingressi a musei, cinema e teatri; hardware e software; iscrizioni a iniziative che siano in linea con il PTOF. Ci si può iscrivere anche a corsi di formazione ma l’Ente che rilascia l’attestato di partecipazione deve essere riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione. Le cifre residue che non vengono spese durante un singolo anno scolastico restano a disposizione del docente e si sommano ai bonus degli anni successivi.

Per visualizzare le scadenze dei bonus ancora disponibili, perché non spese nel precedente anno scolastico, è necessario accedere alla sezione denominata “storico portafoglio” presente all’interno dell’area personale del sito o dell’app dedicata.

Carta del Docente: come utilizzarla?

Per utilizzare la carte è necessario avviare un processo di iscrizione al portale cartadeldocente.istruzione.it (l’accesso si può effettuare con l’identità SPID). Da lì sarà poi possibile selezionare il bene che si desidera comprare e scrivere l’importo richiesto per il pagamento del suddetto. Verrà generato, a questo punto, dal sistema, un buono (che presenta un codice a barre) che dovrà essere stampato o conservato sul proprio tablet o smartphone ed esibito presso l’Ente fornitore del bene o del servizio acquistato.È importante specificare alcuni dettagli fondamentali per poter usufruire del bonus in modo consapevole e adeguato.

Ogni docente può, infatti, generare diversi buoni e suddividere così la spesa in più servizi. Non è necessario, insomma, spendere la cifra tutta insieme né usufruirne presso il medesimo Ente. A proposito dell’identità digitale sopra citata (SPID), questa è necessaria per poter effettuare l’iscrizione. Vi sono diversi Enti autorizzati al rilascio della suddetta Poste Italiane, Infocert e TIM. La scelta dell’Ente che ha rilasciato l’identità digitale fa parte della procedura da effettuare per accedere al portale del Ministero riservato all’utilizzo della carta del docente.

Quando scade il bonus docenti?

Inoltre non sono previste date precise o scadenze per iscriversi al portale dal quale effettuare le operazioni di acquisto. Ogni docente, al primo anno di servizio in ruolo, potrà accedere al portale cartadeldocente.istruzione.it ed effettuare l’iscrizione che gli darà diritto a utilizzare il bonus.

In linea generale, è utile dire che il bonus resta a disposizione del docente per una durata di due anni, e che la scadenza dei residui precedenti viene datata solitamente ad agosto. Quanto non sia stato speso del bonus alla sua scadenza viene semplicemente perduto dal docente e non è rimborsabile in alcun modo.

Ricordiamo, infine, che il sistema prevede due procedure differenti per l’acquisto presso negozi selezionabili sulla piattaforma e negozi fisici. Per acquistare nel negozio fisico, infatti, la stampa o l’esibizione del buono dal proprio smartphone sono necessari perché l’esercente deve poter vedere il codice di 8 cifre, il barcode e il QR code. Il QR code potrebbe non essere letto dal negoziante (sprovvisto di supporto adatto) e in questo caso è necessario avere con sé anche il codice di identità del buono. Pertanto, bisogna capire, in primo luogo, quale tipo di servizio si vuole acquistare e soprattutto dove. Il negoziante fisico ha a disposizione una sezione specifica della piattaforma dove riporterà in un secondo momento, i dati da voi forniti, in modo tale che l’acquisto possa essere finalizzato.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche