×

Asta immobiliare, strategie e consigli per vincerla

Esistono diversi tipi di aste immobiliari, come anche diverse maniere per vincerle.

asta immobiliare
asta immobiliare

Cosa si intende con la dicitura asta immobiliare? Con questo termine legale si intende un’asta giudiziaria associata ai beni immobili come una casa, ma anche qualsiasi edificio che possa risultare un investimento per un’attività commerciale, per la ristorazione o per il proprio ufficio professionale. Un’asta giudiziaria, chiamata anche asta immobiliare, può rivelarsi una buona opportunità per acquistare una casa ad un prezzo molto vantaggioso. Negli ultimi anni caratterizzati da una fortissima crisi economica, sono molte le persone sfortunate che cadono nel lastrico o vanno in fallimento, e si vedono mettere all’asta la propria proprietà. Non si tratta di una semplice ipoteca, ma di un vero e proprio pignoramento che arriva al culmine con la messa all’asta della propria casa.

In questo articolo si vanno ad elencare i vari tipi di aste immobiliare, per poi scoprire alcuni consigli vincenti per vincerle e comprare una proprietà anche ad un prezzo stracciato e sicuramente allettante.

Aste immobiliari, due tipologie fondamentali

Non tutte le aste giudiziarie sono uguali, ma ne esistono due principali, senza o con incanto.

  • Con la dicitura asta immobiliare senza incanto ci si riferisce ad una soluzione in cui si pone un prezzo base alla proprietà, svalutato minimo del 15% del suo valore di mercato. A questo punto, i possibili acquirenti determinano una loro offerta in denaro che rimarrà vincolante, in maniera segreta e dentro a delle buste.
    Una volta aperte, vincerà la proposta maggiore e il notaio deciderà a chi cedere la proprietà.
  • Un’asta immobiliare con incanto, invece, è quella classica che si può vedere anche nelle compravendite di oggetti d’arte, come da Christie’s.
    Si tratta dell’asta più famosa, conosciuta nell’immaginario collettivo, in cui, posto un valore base della proprietà, ogni plausibile acquirente può rilanciare il prezzo sull’offerta dell’altro compratore.

    Si aggiudica il bene immobiliare chi fa la proposta più alta.
    Esistono delle strategie, in entrambe le tipologie di asta, per vincere l’asta, senza o con incanto.

Asta immobiliare, come si svolge

Prima di tutto, il giudice decide il giorno e l’orario in cui si svolgerà l’asta. Per essere pienamente consapevole di quello che si sta per intraprendere e sicuro di ottenere un buon affare, il possibile acquirente dovrà documentarsi sull’immobile in questione, anche affidandosi a degli esperti del settore, come architetti ed ingegneri. Dopo essersi documentato e aver preso visione dell’immobile, il plausibile compratore dovrà depositare un primo assegno pari al 10% del valore della casa in questione, una specie di caparra che verrà rimborsata qualora non vincesse l’asta.
A questo punto, l’acquirente che ha vinto deve aggiungere il restante 90% dell’importo entro 60 giorni, pena la perdita dell’assegno precedente.

Questa è la procedura normale, ma bisogna anche ricordare che in un’asta con incanto chi vince diventa il compratore provvisorio; devono passare 10 giorni prima che la compravendita avvenga in maniera ufficiale. In questo margine di tempo, altri acquirenti hanno la possibilità di rilanciare un’offerta maggiorata di 1/5 rispetto al prezzo determinato. Se questo succede, si riparte con l’asta con questa nuova base originaria, a cui possono partecipare nuovamente tutte le persone interessate.

Asta immobiliare, consigli e vantaggi

Prima di tutto il possibile acquirente deve tenere i nervi saldi e conoscere bene i propri mezzi e le proprie risorse finanziarie: non bisogna farsi prendere della foga e dal rischio con un’offerta che non si riesce a soddisfare, pena la perdita dell’assegno originario del 10%. Un altro suggerimento è quello di affidarsi ad un esperto nel settore che può dare dei consigli, anche psicologici, per sopraffare lo sfidante e vincere l’asta con successo. Con un’asta immobiliare non solo si ha la chance di acquistare una casa ad un prezzo vantaggioso e ribassato rispetto al valore commerciale sul mercato, ma anche ottenere un immobile senza ipoteche e pesi, accedendo anche ad un mutuo. Infine, il possibile acquirente può prendere visione dell’oggetto in questione, con la possibilità di eseguire una perizia e godere della consulenza di un professionista del settore.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche