×

Formicolio alle mani e ai piedi: come farlo passare

Formicolio alle mani e ai piedi: in che modo curarlo e prevenire questa spiacevole, seppur momentanea, sensazione.

formicolio alle mani e ai piedi: come farlo passare
formicolio

Il formicolio attacca particolarmente le mani e i piedi. Noto anche con il nome di parestesia, questo fenomeno avvolge il nostro corpo lasciando nei punti colpiti un senso d’irrigidimento, paralisi e fastidio, arrivando a impedirci di eseguire normalissimi movimenti. La sensazione che si prova è descritta da molti come un esercito di formiche che entra nel nostro corpo e che iniziano a camminare sotto la pelle. Può accadere in qualsiasi momento e colpire chiunque, solitamente non rappresenta mai nulla di grave e si tratta solo di un fenomeno momentaneo che può durare massimo 5/10 min, ma nel caso si dovesse manifestare in maniera sempre più frequente allora bisogna considerare delle ricerche più approfondite.

Formicolio alle mani e ai piedi: cause

Ecco sotto elencate tutte le cause possibili del formicolio ai piedi e alle mani:

Errore di postura: può riguardare migliaia di motivi che hanno a che fare con la postura durante le abitudini quotidiane.

Stress e ansia: comprendono l’attacco di panico, che provoca, oltre a spasmi e debolezza, anche il formicolio;

Abuso di alcool: con conseguenze sanguigne e circolatorie;

Problemi circolatori e neurologici: patologie come la vasculite o la sclerosi multipla;

Ritenzione idrica: accade spesso alle donne in gravidanza;

Artrosi: essendo un disturbo che attacca la cartilagine, il formicolio è causato dallo sfregamento delle ossa le une con le altre;

-Contatto con metalli o polveri a elevato contenuto tossico;

Tra le altre, problemi alla tiroide, carenza di vitamina B1, infezioni dovute a lesioni, mal di testa e avvelenamento.

Nelle ipotesi più gravi il formicolio potrebbe riguardare infarto e cancro.

Rimedi

Esistono molti modi per curare questo sintomo, ma bisogna agire tenendo conto dei fattori che lo hanno scatenato. Se di natura patologica, allora si ricorrerà alla somministrazione di farmaci topici (a effetto locale come creme, unguenti, lozioni, ecc…) o sistematici (assunti per via orale o endovenosa, utilizzati per malattie più gravi). Entrando nello specifico, per infiammazioni importanti il medico può prescrivere farmaci a base di cortisone oppure particolari integratori in cui vi fosse una carenza vitaminica che abbia causato il formicolio. Altri metodi possono essere lo stretching agli arti (in questo caso mani e piedi), gli ultrasuoni o la tecarterapia (per riparare le pelli perennemente infiammate o danneggiate).

Un piccolo accorgimento è quello di evitare di tenere le gambe incrociate o accavallate per troppo tempo oltre all’invito a uno stile di vita sano e equilibrato preferibile a una condizione sedentaria e irregolare.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche