Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Rossore da scottatura solare: i rimedi per alleviarlo
Benessere

Rossore da scottatura solare: i rimedi per alleviarlo

abbronzatura
rossore scottature

L'abbronzatura può provocare delle fastidiosissime scottature in diverse parti del corpo, scopri i rimedi per alleviarne il rossore.

Il sole è fonte di vita e di energia. Fa sì che il nostro corpo produca più vitamina D. Ci migliora l’umore e ci dona un colorito piacevole e uniforme. Per questo tendiamo ad esporci al sole per più ore possibili, soprattutto nei mesi estivi ma spesso si può andare incontro a scottature, anche abbastanza gravi. Bisogna fare attenzione e prendere il sole senza mai esagerare se non ci si vuole scottare la pelle.

Scottatura solare: da cosa è provocata?

D’estate, i raggi solari UVB (molto più potenti degli UVA che sono invece presenti tutto l’anno) hanno particolare energia ed effetto nelle ore centrali della giornata, quelle in cui, difatti, si sconsiglia di solito di stare troppo al sole quando si va in spiaggia. L’esposizione troppo prolungata potrebbe, purtroppo, provocare dei fastidiosissimi danni a livello cutaneo, quali eritemi, orticarie e scottature che, sebbene possano essere curate nell’immediato, ci rovinerebbero le vacanze e, se sottovalutate, potrebbero dar vita a problemi ben più gravi.

Fondamentale è pertanto la prevenzione di tutti questi fenomeni, facilmente attuabile con l’uso di piccoli accorgimenti che vanno dall’evitare il contatto diretto con il sole nelle ore più calde, all’utilizzo delle creme solari con protezioni piuttosto alte, indipendentemente dall’età e dal tipo di carnagione.

Ne esistono moltissime sul mercato e si consiglia sempre di iniziare con una protezione 50+ per poi abbassare il grado di protezione verso la fine dell’estate.

Scottatura solare: i rimedi

Se nonostante tutte le precauzioni e i consigli ci siamo presi una bella scottatura, dobbiamo intervenire subito per non danneggiare ulteriormente la nostra pelle e allo stesso tempo trovare un po’ refrigerio. Un’ eritema solare è una vera e propria ustione e l’entità delle conseguenze dipendono sia dal tipo di pelle che dalla quantità di raggi ultravioletti che il corpo ha assorbito, per cui possono variare – a parità di tempo di esposizione – da una persona all’altra. La scottatura si manifesta con rossore dell’epidermide, bolle e a volte anche con papule (piccoli puntini in rilievo) pruriginose.

Per alleviare i fastidi e il dolore, senza ricorrere all’intervento del medico o del dermatologo, anche se si consiglia sempre di farlo, esistono dei metodi efficaci e veloci che permettono in poco tempo di rigenerare la pelle e vi permettono di esporvi nuovamente al sole.

Volendo analizzare i principale vediamo un elenco abbastanza completo di questi rimedi:

  • fare delle docce fredde: si deve evitare di strofinarsi con gli asciugamani e preferire l’utilizzo di panni lisci e morbidi per tamponare la pelle;
  • applicare panni umidi sulle zone arrossate: si possono immergere dei pezzi di stoffa o degli stracci puliti in acqua fresca e, strizzandoli in modo da farli comunque rimanere piuttosto bagnati, posizionarli sulle parti scottate:
  • utilizzare l’Aloe Vera: questa pianta è miracolosa come lenitivo per la pelle e riesce a portare un sollievo immediato. L’ideale sarebbe applicarla in polpa, ma non essendo così facilmente reperibile, più semplicemente esistono sul mercato diversi composti che ne contengono un’alta percentuale;
  • fare impacchi con Amido di Riso: questa sostanza è altamente lenitiva, tanto che per i neonati esiste una linea completamente dedicata a questo prodotto, dona rapida freschezza a tutto il corpo. L’amido è disponibile in farmacia sotto forma di polvere, che va sciolta in acqua;
  • applicare fette di patate e cetriolo: il tubero, ricco di solanina, è in grado di ridurre in tempi piuttosto brevi l’infiammazione e ad apportare sensibili benefici mentre l’ortaggio serve a rinfrescare e idratare la pelle.

Scottatura solare: cosa non fare

Chiunque si ritrovi con la pelle arrossata deve poi mantenere degli atteggiamenti cautelativi per almeno una settimana dalla scottatura.

Innanzitutto, si deve evitare di esporsi nuovamente al sole o a sedute di lampade abbronzanti. In generale è meglio non indossare abiti troppo stretti o di materiali sintetici per evitare il prurito, infatti è opportuno non grattarsi. Molto importante è bere tanta acqua e mangiare tanta frutta e verdura utile per rigenerare il nostro corpo. Se la scottatura ha provocato bolle antiestetiche è fondamentale non scoppiarle.

© Riproduzione riservata

Leggi anche