×

Bruciore alla bocca dello stomaco: le cause, i sintomi e i rimedi

Il bruciore alla bocca dello stomaco è molto diffuso, le cause possono essere molte ma esistono dei rimedi efficaci per controllarlo.

gastrite
bruciore bocca dello stomaco

Se si soffre di bruciore alla bocca dello stomaco, questo sintomo può essere la spia di diverse malattie, anche se dipende dalla persistenza, dall’intensità e dalla frequenza con cui si manifesta. Vediamo insieme quali sono le cause principali del bruciore alla bocca dello stomaco e come curarlo con rimedi naturali o con la dieta.

Bruciore alla bocca dello stomaco: le cause

Il bruciore allo stomaco viene anche chiamato scientificamente con il nome pirosi gastrica ed è una sensazione sgradevole che si palesa alla bocca dello stomaco ma può anche coinvolgere l’esofago e la faringe. Il bruciore allo stomaco può presentarsi in qualsiasi soggetto senza distinzione di età, genere o etnia. La sensazione di bruciore allo stomaco si palesa solitamente quando la secrezione dei succhi gastrici è maggiore rispetto alle necessità digestive, causando di conseguenza malessere all’addome e l’irritazione della mucosa gastrica.

Il bruciore allo stomaco può essere anche uno dei sintomi dell’insorgere di altre patologie come gastrite, indigestione, ernia iatale, reflusso gastroesofageo, ecc., ma solo se si presenta diverse volte e a scadenze regolari.

In generale il bruciore allo stomaco è la conseguenza di un pasto pesante o di un’indigestione o se si segue una dieta sregolata. L’insorgenza del bruciore allo stomaco può derivare anche dall’assunzione di alimenti non facilmente digeribili o che il vostro organismo non riesce a tollerare.

La prevenzione

Per prevenire il bruciore allo stomaco è opportuno seguire alcuni consigli utili, in questo modo difficilmente si verificherà questa sensazione sgradevole. Innanzitutto, è consigliabile evitare di assumere pasti troppo pesanti o ingerire alimenti che aumentano l’acidità di stomaco come i cibi fritti, i grassi e le bevande alcoliche, soprattutto durante la cena. In alcuni soggetti, vi sono specifici alimenti che possono contribuire all’insorgenza di bruciore allo stomaco come gli agrumi, i cibi contenenti spezie, il peperoncino, il rafano e i pomodori.

È buona norma, dopo aver mangiato, non trascorrere troppo tempo seduti o sdraiati, visto che queste posizioni potrebbero comprimere lo stomaco e aumentare la secrezione dei succhi gastrici.

Per prevenire il bruciore allo stomaco è sempre opportuno evitare l’assunzione di bevande gassate, succhi di frutta agli agrumi, caffè ed evitare assolutamente il fumo. Il bruciore allo stomaco può manifestarsi anche in situazioni particolarmente stressanti quindi è opportuno cercare di praticare un’attività fisica che miri a distendere i muscoli dell’addome.

Bruciore alla bocca dello stomaco: i sintomi

Il bruciore allo stomaco oltre ad essere un sintomo della presenza di alcune patologie, può essere accompagnato da:

  • nausea e sensazione di pesantezza;
  • gonfiore addominale;
  • vomito e reflusso acido (solo nei casi più gravi);
  • crampi alla pancia;
  • tosse secca.

Quando si palesa il bruciore allo stomaco, nella maggior parte dei casi si tratta di un’indigestione o di una dieta scorretta, ma se dopo alcuni giorni non si attenua o se il dolore diventa troppo forte e continuato, è opportuno rivolgersi ad uno specialista per verificare che non vi siano altre malattie (ulcere, calcoli, ecc.).

Bruciore alla bocca dello stomaco: i rimedi

Se si presenta il bruciore alla bocca dello stomaco, si può facilmente curare con l’assunzione di farmaci anti-acido, che eliminano in pochissimo tempo questa spiacevole sensazione.

Gli antiacidi possono essere acquistati in farmacia anche senza prescrizione medica, ma è sempre opportuno chiedere consiglio ad un medico prima dell’assunzione. I farmaci antiacidi devono essere assunti sempre dopo i pasti e se necessario prima di andare a letto, per limitare il reflusso e l’acidità gastrica. Di fondamentale importanza è scegliere accuratamente cosa mangiare per evitare il bruciore di stomaco.

In alternativa ai rimedi farmacologici, potete usare alcune cure naturali che hanno lo scopo di alleviare i sintomi. Per il bruciore allo stomaco si può bere del succo dell’aloe vera, in grado di regolare la digestione e allo stesso tempo proteggere l’intestino. Per eliminare la sensazione di acidità si possono bere delle tisane a base di finocchio, malva o camomilla dalle proprietà rilassanti e antinfiammatorie. In alternativa alle tisane alle erbe si possono usare i fiori di Bach che rilassano il corpo e la mente, attenuando il dolore addominale e la sensazione sgradevole di acidità.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche