×

Lingua bianchissima: le cause e i rimedi pratici

La lingua bianchissima può essere spia di malattie anche gravi, imparare a conoscerne le cause è fondamentale.

lingua bianca
lingua bianchissima

La lingua bianca è un fenomeno che non può essere ricondotto propriamente ad una patologia, si tratta di una problematica che si manifesta con il classico colore bianco intenso sulla lingua (o con una patina bianchissima), legata a cause molto diverse tra di loro, talvolta fisiologiche e altre volte patologiche, ma che nella stragrande maggioranza dei casi non rappresenta la spia di gravi malattie fisiche, anche se spesso il fenomeno è accompagnato da bruciore e/o prurito nel cavo orale.

Lingua bianchissima: le cause

Sebbene i motivi alla base di questo fenomeno siano numerosi, i principali possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • carenze nutrizionali;
  • salivazione insufficiente e disidratazione;
  • uso di prodotti aggressivi per l’igiene orale o scarsa igiene orale;
  • infezioni o lesioni della mucosa orale;
  • proliferazioni batteriche;
  • assunzione di alcool o fumo in quantità eccessive.

Le cause suddette, come si nota, sono spesso legate a problematiche poco importanti, provocate ad esempio dall’uso di un collutorio molto aggressivo o dalla scarsa igiene orale (è consigliabile lavare i denti subito dopo aver mangiato, per impedire la proliferazione dei batteri).
Se si nota la patina bianca sulla lingua è innanzitutto necessario limitare il fumo e l’alcool, ed evitare di sottovalutare il problema.

Lingua bianchissima: rimedi e cosa fare

Se si soffre di patologie come riniti e adenoidi (o comunque di altre problematiche che impediscono di ventilare correttamente con il naso), è possibile che la lingua bianca derivi da queste ultime, essendo necessario in quel caso provvedere alla cura delle patologie responsabili (tra le ulteriori cause alla base del fenomeno vi può essere l’insorgenza di un’influenza, di un’embolia polmonare e di sindromi parainfluenzali quali nausea e debolezza).

Nella maggior parte dei casi si tratta di un fenomeno destinato a scomparire nel giro di poco tempo, ma nel caso in cui la lingua bianca persista per parecchi giorni senza mostrare segni di miglioramento, è sempre consigliabile ricorrere al medico, per effettuare esami mirati e scoprire le eventuali cause nascoste del fenomeno.

E’ bene sapere infatti che, talvolta, potrebbe essere in corso una patologia dermatologica, come ad esempio il mughetto o persino un’infezione da Candida albicans.

Si tratta di patologie che possono dar luogo alla tipica manifestazione della patina bianca sulla lingua, ma che naturalmente possono portare anche prurito, dolore e fastidi nel cavo orale (il mughetto, in particolare, è provocato da un fungo, e spesso si accompagna a delle placche dolorose e più o meno estese sulla superficie della lingua). E’ consigliabile evitare di farsi prendere dal panico o effettuare diagnosi autonomamente, perché soltanto un esperto è in grado di valutare i controlli da eseguire, anche in base alla storia clinica del paziente.

I rimedi pratici

Nel frattempo, in attesa del responso medico, può essere utile seguire alcune indicazioni basilari, che possono agevolare la scomparsa del problema ed impedire eventuali complicanze:

Il medico, naturalmente, in base alla natura del problema potrebbe prescrivere una cura antibiotica, o limitarsi a far seguire al paziente un trattamento basato sull’assunzione di integratori naturali o di farmaci.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche