×

Emicrania con aura: le cause, la cura e tutti i rimedi

L'emicrania con aura è una delle forme più acute della malattia, scopri le cause e la cura efficace.

mal di testa
emicrania con aura

Quando si parla di emicrania con aura ci si riferisce ad un intenso mal di testa che si manifesta attraverso la comparsa di un dolore che generalmente è unilaterale, oppure in casi meno frequenti bilaterale.

Emicrania con aura: cosa è?

Si tratta di un fastidio davvero invalidante: la varietà della percezione del dolore può andare da moderata a decisamente importante. I sintomi saranno quelli di una pulsazione costante, che peggiora nel momento in cui il corpo è in movimento oppure la persona viene sottoposta a sforzi fisici, nel qual caso può causare anche nausea ed episodi di vomito. Non esistono particolari differenze rispetto alla tipica emicrania: quel che rende unica l’emicrania con aura è la comparsa di determinati sintomi.

L’aura infatti può consistere in alterazioni a livello di percezione del soggetto, che può avvertire dei formicolii o una notevole perdita della sensibilità, così come delle improvvise sensazioni di calore a livello degli organi percettivi.

Inoltre, la vista appare molto spesso alterata, in quanto compaiono dei segnali visivi che sembrano simili a dei lampi di luce oppure a dei puntini luminosi.

Può capitare spesso che quando la vista è annebbiata, si presentino delle vertigini che sono anche il fattore determinante della nausea. Possono inoltre comparire acufeni, così come delle nette riduzioni dell’udito. Spesso questo tipo di emicrania si associa anche ad una conseguente incapacità di concentrarsi e nei casi peggiori anche di coordinare i movimenti basilari. Questi sono solo alcuni dei sintomi dell’emicrania.

Emicrania con aura: le cause

Non ci sono studi conclusivi sull’origine dell’emicrania con aura, anche se una delle cause più accreditate sembra essere un’anomalia nell’attività elettrica dell’organismo. I soggetti più colpiti da questo tipo di disturbo sono le donne, che mostrano un’incidenza di più di quattro volte superiore rispetto agli uomini.

In particolare, durante l’età fertile, a causa di picchi ormonali, le donne tendono ad essere soggette a dei veri e propri picchi, specialmente prima dell’arrivo del ciclo.

Quando si usano pillole o cerotti anticoncezionali, il rischio aumenta ulteriormente. Altre cause possono essere legate ad una predisposizione genetica, ma si possono ritrovare molti casi nei quali è lo stress il responsabile dell’insorgere del disturbo. Inoltre, l’emicrania con aura può essere il risultato di un’esposizione eccessiva a luci e rumori troppo forti, così come dell’assunzione di determinati farmaci, oltre agli anticoncezionali anche a quelli che combattono la disfunzione erettile.

La cura efficace

Sfortunatamente, non esistono terapie specifiche per l’emicrania con aura. Quando si soffre di attacchi di tipo acuto che si possono riassumere in episodi sporadici, dal punto di vista farmacologico quel che si può fare è simile a quanto prescritto nei casi di emicrania senz’aura.

Ecco dunque che se durante il corso dell’anno si possono contare solo pochi episodi, la terapia più utile sarà quella che agisce sui sintomi, alleviando come prima cosa il dolore.

Qualora i sintomi siano moderati possono essere assunti degli analgesici, nel caso però in cui la crisi risulti decisamente aggressiva si potrà, sotto consiglio del medico, farsi prescrivere degli appositi farmaci antiemicranici che agiscono a livello più specifico. Essi includono i triptani, una tipologia di farmaci che si dimostra molto efficace contro questo disturbo. La somministrazione dovrà avvenire non appena compaiono i dolori e non quando si manifestano i sintomi dell’aura, altrimenti gli effetti del farmaco saranno già svaniti.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:

Leggi anche