×

Placche alla gola senza febbre: i sintomi e i rimedi efficaci

La comparsa di placche alla gola è causata da un'infezione, tuttavia possono presentarsi anche senza febbre.

placche alla gola
placche alla gola senza febbre

Molti sono coloro che soffrono di placche alla gola in vari periodi dell’anno: diverse sono le cause e soprattutto i rimedi che si possono utilizzare. Ecco perciò cosa è importante sapere quando ad esse non è associata febbre.

Placche alla gola: i sintomi

Quando si parla di placche alla gola si fa riferimento a delle manifestazioni cliniche abbastanza evidenti di infezioni in corso. Il loro colore è giallastro e tendono a formarsi soprattutto a livello dell’ugola, delle tonsille e del palato molle. I sintomi che si manifestano nel momento in cui esse si formano sono difficoltà nella deglutizione, forte senso di bruciore, tonsille gonfie e in alcuni casi anche febbre. Ma non sono rari i casi di presenza di placche senza febbre: in tal caso è meglio fare attenzione a quale rimedio usare.

Possono però esserci dei casi in cui quelle senza sintomi potrebbero anche complicarsi; non porre rimedio ad esse potrebbe esporre ad infezioni in altre zone del corpo.

Non mancano i casi di persone che dopo aver sottovalutato le placche alla gola senza febbre si ritrovano a dover combattere con infezioni al setto nasale o anche all’orecchio. Per quel che riguarda invece la prevenzione, è sempre bene lavare le mani quante più volte possibile nell’arco della giornata. Esse potrebbero essere contaminate anche quando apparentemente sembrano pulite, motivo per cui l’igiene è un elemento basilare per non avere infezioni problematiche, oltre a considerare che bere molto può mantenere correttamente idratata la mucosa della gola evitando che seccandosi diventi anche più indifesa.

Placche alla gola senza febbre: cause

Nel caso in cui dovessero manifestarsi delle placche a livello della gola senza portare febbre allora si parla di cause differenti. La tonsillite è una delle principale: questa è da intendere come un’infiammazione delle tonsille che tenderanno perciò a gonfiarsi notevolmente.

Anche ingoiare cibi piccoli può diventare un problema qualora dovesse trattarsi di tonsillite in quanto esse si ispessiscono e quindi il loro passaggio andrebbe a stressare non poco le mucose.

Altra causa alquanto comune per quanto concerne le placche alla gola senza febbre è il mal di gola. Si parla, nello specifico, di faringite che è un’infezione batterica di non poco conto. In tale situazione si percepisce un fastidio a livello della mucosa della gola quasi come se ci si sentisse graffiare. A questo tipo di manifestazioni potrebbero anche associarsi altre situazioni problematiche come mal di testa, disturbi di stomaco, stanchezza e malessere generale. Ecco perché è bene fare attenzione alle varie manifestazioni cliniche.

I rimedi per le placche senza febbre

La prima cosa da fare è quella di effettuare un esame fondamentale, ovvero il tampone orofaringeo.

Esso permette di appurare di che tipo di infezione si tratti, se batterica oppure virale. Ecco perché è bene sottolineare che iniziare la terapia antibiotica “fai da te” potrebbe risultare un errore. Inoltre potrebbe rivelarsi molto utile effettuare dei gargarismi a base di acqua salata tiepida.

Questi possono essere fatti anche più volte al giorno in quanto attenuano il fastidio e non hanno particolari controindicazioni. Si possono anche utilizzare degli spray per la gola al propoli o al miele che hanno proprietà lenitive e sono indicati per una condizione del genere. Infine potrebbe essere necessario considerare anche l’ipotesi chirurgica: la tonsillectomia, ovvero la rimozione delle tonsille, potrebbe rappresentare la soluzione giusta soprattutto per chi soffre abitualmente di placche alla gola.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche