×

Ritardo ciclo mestruale: le possibili cause esclusa la gravidanza

Tutte le possibili cause del ritardo del ciclo mestruale nelle giovani donne o in menopausa, escludendo la gravidanza.

ritardo ciclo
ritardo ciclo cause

Un ritardo del ciclo mestruale, almeno una volta nella vita, è capitato ad ogni donna e provoca sempre ansia. Le cause di ritardo del ciclo mestruale, però, non sono attribuibili soltanto a gravidanze. Vi possono infatti essere situazioni più o meno gravi che vanno monitorate e controllate con l’aiuto degli specialisti.

Ritardo ciclo mestruale: quando preoccuparsi?

Solitamente, un ciclo regolare ha una durata variabile tra i 25 ed i 36 giorni. Ovviamente non è uguale per tutti ma nella maggior parte dei casi si rientra in questo range di valori. In questo modo il corpo rinnova la mucosa endometriale, in modo da mantenere tutto pronto per un’eventuale gravidanza. Quando l’intervallo tra una mestruazione e l’altra supera i 36 giorni si parla di ritardo nel ciclo.

A volte il ciclo non solo arriva in ritardo ma può anche saltare per un mese o un paio di mesi.

In questi casi è bene contattare il proprio ginecologo e capire la causa di tali ritardi e irregolarità del ciclo mestruale.

Ritardo ciclo mestruale: le cause

Fra le possibili cause di ritardi del ciclo mestruale, è possibile elencare numerosi fattori. La situazione più comune e semplice da individuare, è il concepimento. Quest’ultimo infatti porterà ad un ritardo del ciclo mestruale (in realtà, nel corso della gravidanza sarà del tutto assente, al massimo è possibile notare delle piccole perdite). Escludendo le gravidanze, invece, altre cause di ritardi possono essere situazioni di stress, sia fisico che mentale, che possono portare addirittura a “saltare” il ciclo mestruale qualora dovesse essere troppo intenso.

Ancora, eventuali diete, specie se drastiche o sbilanciate dal punto di vista di calorie e macro nutrienti (in particolare carboidrati e grassi, tipico delle giovani che vogliono rimettersi velocemente in forma per l’estate), possono portare il corpo a ‘risparmiare’ energie in quel versante.

Infatti, anche se non è molto noto, il corpo, può evitare rischio di concepimento qualora i nutrienti non siano presenti, in modo da non procurare ulteriori stress all’organismo. Questo viene fatto attraverso il semplice ritardo del ciclo mestruale.

Possono esservi anche delle patologie, la più comune è sicuramente la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), la cui individuazione è aumentata esponenzialmente negli ultimi anni (probabilmente per maggiori indagini fatte di proposito), che portano a ritardi e difficoltà di concepimento. Più tutta una lunga serie di altri sintomi. Altra causa molto frequente di ritardi del ciclo mestruale è la sospensione della pillola anticoncezionale. Questo solitamente capita alle ragazze che già soffrivano di irregolarità mestruale prima dell’utilizzo della pillola.

Le altre cause e i rimedi

Talvolta, l’avvicinamento alla menopausa può essere notato tramite strani ritardi del ciclo mestruale.

Si tratta anch’essa di una causa frequente di ritardi, ma questa volta potrebbe portare ad una situazione di definitiva mancanza del ciclo mestruale, ad indicare il termine della fase fertile della donna.

Nel caso di diete drastiche e sbilanciate, basterà tornare a mangiare il giusto quantitativo di nutrienti. Nel caso dell’ovaio policistico e nel caso della interruzione della pillola anticoncezionale, non resterà altro che aspettare il tempo necessario affinché tornino le mestruazioni. In questi casi, però, l’uso della pillola è l’unico modo per regolarizzare il ciclo mestruale. Per ogni altro dubbio, è sempre possibile confrontarsi con un ginecologo, in modo tale da avere risposte chiare per ogni quesito, anche il più banale.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche