×

Leonardo da Vinci: la biografia, le invenzioni e le opere d’arte

Leonardo da Vinci fu un genio indiscusso e un abilissimo pittore le cui opere sono ancora oggi molto apprezzate.

leonardo da vinci
leonardo da vinci vita morte biografia

Leonardo da Vinci fu uno dei geni del Rinascimento italiano. A lui sono attribuite moltissime invenzioni ma l’arte in cui si distinse di più fu sicuramente la pittura. I suoi interessi erano molteplici e le sue idee posso essere considerate moderne e rivoluzionarie rispetto all’epoca in cui è vissuto.

Leonardo da Vinci: la biografia

Leonardo da Vinci nasce in provincia di Firenze, più precisamente in una sezione del comune di Vinci, ad Anchiano, il 15 aprile 1452. Suo padre era un notaio, mentre la madre, dopo aver avuto Leonardo, ha sposato un contadino di Anchiano. Leonardo fu comunque accolto con gioia nella casa del padre. Si trasferisce a Firenze adolescente dopo la morte di suo nonno. In quel di Firenze si inserisce nella Compagnia dei Pittori, però il suo più grande mentore che ci fa ricordare di lui è stato Andrea del Verrocchio.

Divenne infatti autonomo una volta uscito dalla bottega di Verrocchio. Trasferitosi a Milano, va alla corte di Ludovico il Moro dopo 5 anni, dove ebbe modo di conoscere Lorenzo il Magnifico.

In quel periodo continua a studiare scienze naturali; gli studi però si interruppero dopo la morte di Ludovico il Moro. Tornato a Firenze viene inviato in Francia come diplomatico dai Borgia per cercare di ricucire il legame con Luigi XII. In questo periodo viaggia per alcune città settentrionali ma continuando a studiare comunque ingegneria. Fu costretto a rimanere a Roma dove gli fu negato il permesso di visitare il Vaticano e le costruzioni a San Pietro. Due anni prima della morte si rifugiò da Francesco I dove proseguì gli studi fino alla sua morte avvenuta il 2 maggio 1519.

Quest’anno si sono celebrati i 500 anni dalla morte del grande maestro Leonardo da Vinci.

Le invenzioni di Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci riuscì attraverso il disegno ad improntare grandi opere di canalizzazione dei vari corsi d’acqua e opere belliche e fortificazioni. Alla corte di Ludovico Sforza riuscì a costruire le invenzioni che aveva in mente, le armi, macchine belliche e il sistema di irrigazione dei campi che aveva progettato. Costruì un grande monumento equestre, il soprannominato “Cavallo di Leonardo” ancora oggi visibile nella città di Milano.

Mise a punto altre invenzioni che si possono definire moderne. Una di queste è il paracadute: nel codice atlantico si può vedere un disegno che raffigura un uomo appeso ad un oggetto più simile al paracadute. Ecco, quel disegno è stato concepito proprio da Leonardo. Un’altra invenzione che gli si attribuisce è il carro armato.

Progettò una macchina da guerra in grado di contenere otto uomini. Anche la bicicletta è un invenzione di Leonardo; questo però non è del tutto certo infatti il disegno non solo sembrerebbe appartenere ad un apprendista ma sembra anche che sia un falso perché ci sono alcuni particolari disegnati a matita di grafite, elemento che non veniva ancora utilizzato all’epoca.

Le opere d’arte del Maestro da Vinci

Leonardo da Vinci fu anche un abilissimo pittore e le sue opere sono ancora oggi molto apprezzate. Probabilmente le tre più famose opere sono la Gioconda, l’Ultima Cena ma ne ha realizzate tante altre, circa trenta in totale. La Gioconda, che oggi si trova in Francia, è un ritratto che ritrae Monna Lisa Gherardini, anche se ci sono molte leggende sulla sua vita e sull’identità.

Il quadro rappresenta una donna in posa sullo sfondo di un paesaggio. La particolarità del quadro sta tutta nello sguardo della donna, infatti, da ogni angolazione lo si guardi sembra che ti osservi. Il sorriso e lo sguardo sono stati realizzati con la metodologia dello sfumato. L’Ultima Cena raffigura invece Gesù e i suoi discepoli. La scena rappresenta il momento in cui Gesù annuncia di essere stato tradito e la sua morte.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche