×

Mike Bongiorno: la biografia, i figli e la morte

Dalla conduzione radio alla guida dei programmi di punta di Mediaset: tutte le tappe salienti della vita dello storico conduttore.

Mike Bongiorno morte
Mike Bongiorno biografia

Sono passati tanti anni dall’annuncio della scomparsa di Mike Bongiorno. Il re del quiz è tra i conduttori più amati dal pubblico del piccolo schermo. “La televisione l’ho inventata io” diceva, e come dargli torto: il 3 gennaio 1954, primo giorno di trasmissioni della tv del bel paese, lo vide alla guida del programma “Arrivi e partenze”. Il padre della conduzione all’italiana ha dimostrato da lì in poi la capacità di conquistare cuori e ruoli con la sua immancabile “Allegria”.

La biografia di Mike Bongiorno

Conduttore statunitense naturalizzato italiano, Mike Bongiorno nasce a New York il 26 maggio 1924. Molto giovane si trasferisce a Torino con la madre. Prosegue qui gli studi presso il ginnasio di Torino, interrotti con l’avvento della Seconda guerra Mondiale, periodo nel quale si unisce alle formazioni partigiane.

La scelta coraggiosa gli costa 7 mesi rinchiuso nel carcere milanese di San Vittore e successivamente un periodo passato nel campi di concentramento tedeschi, dove spende i giorni di prigionia insieme al giornalista Indro Montanelli. Scampa alla morte grazie ad uno scambio di ostaggi tra Usa e Germania e torna a vivere in America. Nel paese a stelle e strisce Mike Bongiorno conduce “Voci e volti dall’Italia” per la stazione radiofonica Il progresso italo-americano.

Il 3 gennaio 1954 è il primo giorno di trasmissioni per la tv italiana, Mike Bongiorno è il presentatore di “Arrivi e partenze”. Il programma fu un successo ma non gli attribuì la fama che gli procurò “Lascia o raddoppia?” ; dopo la conduzione del quiz Mike Bongiorno riempì il suo curriculum di un infinito numero di conquiste.

Una svolta nella carriera del presentatore americano fu l‘incontro con Silvio Berlusconi, allora proprietario della prima tv italiana privata TeleMilano, destinata a entrare nella storia come Canale5.

Con “La ruota della fortuna” raggiunge il record di 3200 puntate andate in onda. Il game show di origine americana fu nel Bel paese un successo senza precedenti. Da ricordare nella carriera dello storico presentatore sicuramente sono le varie conduzioni del Festival di San Remo e alcune interpretazioni cinematografiche nelle quali mise in scena sé stesso. Nel 2004, l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli conferisce l’onorificenza di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica. Scaduto il contratto con Mediaset nel 2009, l’ormai 85enne firma con la PayTv Sky, muore però solo alcuni mesi dopo.

A lui verrà dedicata in seguito anche una via nella città di Milano.

I figli di Mike Bongiorno

La vita sentimentale di Mike Bongiorno è trascorsa alle luci dei riflettori. Dopo la guerra sposò la cantante americana Rosalia Maresca. L’amore tra i due si concluse presto a causa della scelta della donna di non avere figli. Tornato in Italia ebbe due relazioni importanti: la prima con l’attrice Flora Lillo e la seconda con la cantante Vanna Brosio, entrambe naufragate in breve tempo. Nemmeno il secondo matrimonio con la giornalista Anna Torsello andò a buon fine: i due si separarono nel 1970. Il vero amore di Mike Bongiorno fu la terza compagna, Daniela Zuccoli dalla quale nacquero i tre figli: Michele Pietro Filippo, Nicolò e Leonardo.

Michele Pietro Filippo, nato a Milano nel 1972, è oggi regista e produttore documentarista. Molto simile la strada percorsa dal fratello Nicolò Bongiorno attualmente regista e sceneggiatore. A cambiare rotta rispetto all’indirizzo di famiglia è Leonardo. Il ragazzo, dopo essersi laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano e aver vissuto per un periodo a Shangai, intraprende la strada dell’imprenditoria.

La morte

Mike Bongiorno scompare l’8 settembre 2009 stroncato da un improvviso infarto: l’uomo muore a 85 anni nella suite dell’hotel Metropole di Monaco, in cui si trovava per una breve vacanza con la moglie. Il 25 gennaio 2011 alcuni ignoti hanno trafugato la salma del conduttore nel cimitero di Dagnente. Dopo mesi di interrogatori e false piste, il feretro viene ritrovato nei pressi di Vittuone, vicino Milano. Per scelta della moglie Daniela e dei figli, il corpo di Mike Bongiorno viene cremato nel cimitero di Torino e cosparso tra i monti della Valtournenche.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche