×

Lucio Battisti: la morte, le canzoni e gli album del cantautore

Lucio Battisti è considerato uno tra i più grandi, influenti e innovativi cantanti e musicisti italiani di sempre.

lucio battisti canzoni
lucio battisti vita

Lucio Battisti, il cantautore che riscrisse completamente la storia della musica italiana. Il timbro afono e le indimenticabili parole dei suoi testi lo hanno reso celebre in tutto il mondo. Nonostante siano trascorsi più di vent’anni dalla sua morte, la sua musica è ancora oggi molto amata.

Lucio Battisti: la morte

Lucio Battisti entra di diritto nell’olimpo degli artisti italiani più famosi. I suoi testi hanno fatto la storia della canzone, soprattutto quelli nati dalla collaborazione con Mogol che rimarranno indiscussi successi che nessuno mai potrà eguagliare. Le canzoni dell’ultimo periodo, quelle in cui Battisti, combattendo contro il sistema, stringe un sodalizio con l’artista Panella, risulteranno complesse e indecifrabili ma diventeranno il suo testamento.

La morte di Battisti è avvenuta nel il 9 settembre 1998 a Milano quando l’artista aveva 55 anni.

La famiglia ha mantenuto il silenzio sulla malattia di Lucio Battisti. Secondi i giornali l’artista sarebbe morto di cancro al fegato e gli ultimi giorni dell’agosto di quell’anno le sue condizioni si sarebbero aggravate costringendolo al ricovero; pochi giorni dopo Lucio Battisti sarebbe morto.

Le canzoni di Lucio Battisti

Dal 1964,anni in cui si esibì per la prima volta, l’ascesa di Lucio Battisti fu senza precedenti tanto che chiese due anni di permesso per rinviare la leva militare e proseguire con le sue esibizioni. Dopo soli 10 anni dalla sua prima esibizione, Battisti è già un monumento della musica italiana e il suo sodalizio con Mogol ai tempi ancora saldo, sforna un successo dietro l’altro. Battisti è riuscito a esplorare tutte le possibili forme della canzone, sfruttando il suo timbro afono con melodie blues, folk e ispirandosi, dopo un viaggio in Brasile, alle musiche latine.

L’innovazione portata da Battisti nella canzone sarà di ispirazione per i cantanti a lui posteri come Battiato.

Il mio canto libero è una delle canzoni di maggiore successo, canzone che 20 anni dopo viene riproposta, amata non solo dai fan più fedeli dell’artista ma anche da chi la ascolta per la prima volta. Come questa anche i Giardini di Marzo, canzone che spesso viene suonata al termine delle partire di calcio del club Lazio di cui Battisti era tifoso.

Mi ritorni in mente, Acqua azzurra, acqua chiara sono le due canzoni dell’artista universalmente noto. Si possono citare altri successi come Non è Francesca, La canzone del sole, E penso a te. I titoli delle canzoni di Lucio sono famosi in tutto il mondo, nonostante il fatto che negli ultimi anni di vita si sia ritirato dalle scene.

I pezzi di Battisti sono emblematici, raccontano sentimenti veri giocando attraverso commistioni di musiche diverse, vengono accostate melodie in modo completamente nuovo, quasi impensabile. Ogni canzone riesce a diventare il pezzo simbolo di un’epoca di cambiamento ed innovazione.

Gli album più famosi di Battisti

Dal 1969 al 1994 Battisti pubblica ben 20 album dei quali, Hegel l’ultimo è il suo testamento. I primi due album dell’artista usciti portano il suo nome e contengono le canzoni che faranno di Battisti uno dei cantautori più famosi della musica italiana. Innovatore e trasformista, ogni album è diverso dall’altro: moderno, latino, rock, folk i generi musicali sperimentati dall’artista, fino ad arrivare al blues.

Con Emozioni, il suo album più famoso, raggiunge le prime posizioni in classifica che non lascerà più. Si susseguono Amore e non amore, Il mio canto libero, Anima latina, Una donna per amico. Tutti dischi di grande successo ancora oggi dopo vent’anni dalla pubblicazione.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche