×

Mutuo al 100%: come fare per ottenerlo

I mutui al 100 sono finanziamenti per l’acquisto della casa che coprono l’intero valore di un immobile.

Mutui al 100
Mutui al 100

La mancanza di liquidità di denaro è un problema molto comune in questo periodo storico, caratterizzato da una forte crisi economica. Per questo motivo, ci sono delle serie difficoltà ad acquistare casa, sia per una persona single, sia per una coppia che si è appena sposata e decide di mettere su famiglia o desidera convivere. Se non si ha a disposizione denaro, è difficile avere le risorse per comprare un’abitazione, anche un mini appartamento, ma con un lavoro stabile e sicuro è possibile avere qualche possibilità in più per accedere ad un mutuo per la prima casa. Molte banche, però, concedono prestiti e finanziamenti solo fino all’80% del valore dell’immobile.

In questo articolo si elencheranno alcune strategie per ottenere un mutuo al 100%, offrendo le cosiddette garanzie supplementari.

Esiste un tetto massimo offerto dagli istituti di credito, chiamato limite finanziabile, anche per una casa ipotecata: alcune banche si fermano al 50% del valore dell’immobile, mentre altre si spingono al 70% e all’80%. In realtà non è del tutto impossibile conquistare un mutuo al 100%, è necessario però assicurare delle promesse in più. Ecco tutti i modi per ottenere questo prestito e realizzare il sogno di acquistare la propria casa senza troppi sgravi e senza indebitarsi fino al collo.

Mutuo al 100%: le caratteristiche

Qualora si abbia trovato un buon immobile ma non si disponga della liquidità di denaro necessaria per coprire il suo prezzo e il prestito concesso dalla banca, il mutuo al 100% è la soluzione migliore. Rispetto alle altre tipologie di mutuo, in questo sistema le scadenze si dilatano, con una previsione di ammortamento che può arrivare anche ai 30 anni.

Per questo motivo, si tratta di una formula dedicata soprattutto ai giovani che hanno deciso di prendere casa e alle giovani coppie e famiglie che stanno cercando il proprio nido per vivere serenamente. Questa caratteristica di lunga durata si rivolge anche alle persone che devono pagare spese accessorie per l’acquisto della propria abitazione, come ad esempio quelle notarili e quelle dell’agenzia immobiliare.

Una buona notizia è che, al contrario di quello che si potrebbe pensare, ottenere un mutuo al 100% è abbastanza facile. A causa del periodo di crisi attuale, sono sempre più numerose le banche che concedono questa tipologia di mutuo, le principali sono: Unicredit, Monte dei Paschi di Siena, Intesa San Paolo, CheBanca!, BNL e Cariparma. Queste sono le più conosciute, ma il numero è in continua crescita.

Nonostante queste premesse positive, il lato negativo è che le garanzie da offrire all’ente erogante sono maggiorate rispetto ai mutui del 50, 70 e 80%. Infatti, un prestito del 100% rappresenta un rischio piuttosto alto per la banca finanziatrice, rispetto ad un loan to coast decisamente minore. Infine, un mutuo del 100% prevede degli interessi molto più alti, sia per quanto riguarda il tasso fisso che quello variabile. Si elencano ora i requisiti necessari per accedere a questo prestito.

Mutuo al 100%: i requisiti per ottenerlo

Come prima cosa è indispensabile dimostrare di avere un lavoro stabile e delle entrate economiche fisse. Conquistare questo tipo di prestito sarà ancora più semplice se si ha la fortuna di avere un impiego a tempo indeterminato. Nel caso di persone con un contratto a tempo determinato o a chiamata, precarie con meno di 35 anni o di single con figli piccoli, è possibile ottenere il cosiddetto fido a copertura totale del prezzo della casa, grazie ad un fondo speciale offerto dall’ente Consap, dedicato alla garanzia sulla prima casa. La banca finanziatrice, per godere di ulteriori garanzie, si assicura inoltre che il richiedente del prestito non sia stato in passato un cattivo pagatore e che non sia mai stato denunciato al CRIF per ritardi o more di prestiti antecedenti. Come ultima cosa, per ottenere un mutuo al 100%, oltre ad aver ipotecato l’immobile, è necessario stipulare la cosiddetta polizza fideiussoria. Si tratta di una modalità con la quale la Banca d’Italia si assicura sui mutui maggiori dell’80% (CICR del 22/04/1995). Sarà la stessa banca a decidere se far pagare al richiedente del prestito l’intera polizza immediatamente o a distribuirla all’interno delle rate del mutuo.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche