×

Smarrimento dei documenti: dove e come fare la denuncia

Se hai smarrito un documento o ti è stato rubato è bene presentare immediatamente denuncia.

Smarrimento dei documenti
Smarrimento dei documenti

Smarrimento dei documenti: la prevenzione

Succede a tutti, prima o poi, di essere derubati o di aver smarrito il portafoglio con i documenti e la domanda è: cosa fare? Purtroppo la causa principale sono i furti, nella folla, soprattutto in città o a un evento come un concerto, la nostra attenzione cala e qualcuno coglie l’occasione. Quindi, come dice il detto prevenire è meglio che curare, sarebbe bene fare sempre attenzione nei luoghi in cui andiamo, controllare di aver chiuso bene la borsa e di averla ben salda tra le mani, non lasciare incustoditi in auto portafogli, borsa e borsello, ed essere sempre vigili mentre si preleva denaro agli sportelli. L’altro fattore principale è la nostra poca attenzione, succede di dimenticare il portafogli appoggiato da qualche parte o dimenticarlo sul tetto dell’auto pensando “Lo appoggio un attimo qui” e poi partire facendolo cadere in qualche fosso o in mezzo alla strada.

Sarebbe bene, ogni volta che ci spostiamo da un luogo all’altro, fare un controllo generale, anche a rischio di sembrare paranoici. Inoltre, sempre in tema di prevenzione, poter contare su una buona assicurazione che possa coprire il più possibile i danni subiti ma anche minimizzare tutto quello che comporta al rifacimento dei documenti che servono nella vita di tutti i giorni. Specialmente per le persone anziane, un supporto di questo tipo è altamente consigliabile.

Smarrimento dei documenti: la denuncia

Dopo aver constatato la perdita dei documenti dobbiamo andare immediatamente al comando di Carabinieri o Polizia più vicino a fare una denuncia di smarrimento o furto. Perché occorre farlo? Molto semplicemente che siano persi o rubati, la denuncia serve a fare in modo che non vengano usati, da qualche ignoto, a scopi illegali come truffe, specialmente online.

Verrà rilasciata poi della documentazione che vi servirà a richiedere nuovi documenti in comune e documenti provvisori per poter circolare. Altro fatto importante è bloccare immediatamente tutte le carte di credito, libretti degli assegni, bancomat e cellulari allo scopo di evitare di essere anche derubati nei nostri conti correnti e che vengano effettuati pagamenti col cellulare a servizi costosi o usati per fare pagamenti su internet, utilizzando il vostro credito e la carta che abbiamo abbinato a esso. In caso foste voi a trovare dei documenti smarriti da qualcuno, dovete immediatamente cercare di rintracciare il proprietario, se possibile, e portare il tutto alla polizia o dai carabinieri per fare in modo che avvisino il proprietario del ritrovamento e, grazie a voi, fargli evitare una lunghissima trafila legata al rifacimento dei documenti.

Dal 2006 è possibile effettuare la denuncia anche attraverso internet sul sito della polizia o dei carabinieri come prevenzione immediata contro ignoti che possono usare i vostri documenti e poi dovrete recarvi, entro 48 ore, al comando dei carabinieri o della polizia per formalizzare il tutto.

Smarrimento dei documenti: come rifarli

Come sopra citato, per quanto riguarda la carta d’identità, bisogna rivolgersi al vostro comune o a quello in cui siete domiciliati e, in caso siate all’estero, all’ambasciata italiana. Occorre ricordarsi di portare con se 3 fototessere conformi alle misure standard, la denuncia dello smarrimento o furto e un altro documento valido (per esempio la patente di guida). In caso fosse tutto perduto, potete farvi accompagnare da due testimoni, per esempio dai vostri genitori, con i loro documenti e una marca da bollo da 16 euro. La tessera sanitaria, contenente il vostro codice fiscale, va rifatta nella sede ASL più vicino a voi, meglio se è la stessa sede dove avete fatto quella precedente, poiché sarete già nei loro archivi. Per la patente bisogna rivolgersi a una scuola guida portando sempre 2 fototessere accompagnate da un documento valido che serviranno al rilascio di una documentazione temporanea fino all’arrivo dell’originale a casa vostra.

Essere certi di non perdere mai niente è impossibile ma, stare attenti alle cose che facciamo e ai luoghi in cui andiamo, può esserci di aiuto per prevenire tutto questo. Purtroppo abbiamo sempre più cose a cui pensare e la distrazione è dietro l’angolo, per questo motivo bisogna stare attenti anche a correre a denunciare. Eh si, perché denunciare lo smarrimento o il furto di documenti in maniera leggera e scoprire poi dopo che, per una nostra dimenticanza, abbiamo dato noi stessi quei documenti a qualcuno che è andato a ritirare, per fare un esempio, un assegno in banca farà scattare l’arresto e la denuncia per ricettazione, farà si che scatti un processo nei vostri confronti per calunnia e falsa denuncia. Quindi occorre sempre controllare bene prima di ogni nostra azione, che può portare a spiacevoli conseguenze, con alcune veloci telefonate o facendoci aiutare da qualche vostro famigliare a ricordarci dove li abbiamo messi o a ritrovarli.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche